Il cimitero di Praga

Voto medio di 5197
| 1.133 contributi totali di cui 1.091 recensioni , 39 citazioni , 1 immagine , 2 note , 0 video
Trent'anni dopo Il nome della rosa, il nuovo attesissimo romanzo di Umberto Eco. La storia si svolge lungo il XIX secolo, tra Torino, Palermo e Parigi, si muove tra servizi segreti, agenti doppi, ufficiali felloni ed ecclesiastici peccatori. Può acca ...Continua
Fox66 (Anobii...
Ha scritto il 31/01/20

Non è che un libro debba piacere solo perché è di Umberto Eco!

Magnifique
Ha scritto il 13/08/19
Il suicidio della sinistra
All'inizio di questo lungo romanzo il noto uomo di sinistra Umberto Eco ci spiega che quando elaboriamo teoremi cospirativi, in base ai quali le nostre vite sarebbero condizionate negativamente da gruppi di potere più o meno segreti, stiamo solo cer...Continua
Artemide
Ha scritto il 06/06/19
Avvincente ma complesso
Affascinante la vicenda alla base dell'impianto narrativo che investe lo sdoppiamento del protagonista creato coscientemente per lavoro e convenienza e poi diventato uno sdoppiamento mentale a tutti gli effetti. la vicenda di questo multi-personaggi...Continua
Angebet
Ha scritto il 21/04/19
Ingredienti: una spia-falsario tra Italia e Francia nell’ottocento, un suo alter-ego abate che si alterna nella narrazione, un falso storico in mezzo a tanti fatti reali e personaggi celebri, un vortice di raggiri, doppio-giochi e complotti tra ebrei...Continua
Anna S.
Ha scritto il 27/03/19
Esercizio di erudizione ma alla portata della cultura di qualsiasi lettore. Lo stile di Eco ha lo straordinario potere di scorrere, insieme alle vicende narrate, con l'eleganza e la semplicità di un filo di perle. Argomento peraltro estremamente attu...Continua

Luca Lancioni
Ha scritto il Nov 18, 2019, 10:47
"I discorsi dei medici sono interessanti perché riguardano sempre le debolezze di qualcun altro".
Pag. 40
Jacoposgammini
Ha scritto il Apr 19, 2017, 01:50
L'odio è la vera passione primordiale. È l'amore che è una situazione anomala. Per questo Cristo è stato ucciso: parlava contro natura.
Aldotorre
Ha scritto il Jul 16, 2015, 14:41
La caratteristica principale della gente è che è pronta a credere a tutto. D’altra parte come avrebbe potuto la chiesa resistere per quasi duemila anni senza la credulità universale?
Aldotorre
Ha scritto il Jul 16, 2015, 14:41
per far la rivoluzione bisogna avere una buona educazione militare, ma se ce l’hai non fai la rivoluzione e stai dalla parte del potere, ed ecco perché non vedo la ragione (dico una ragione ragionevole) per fare una rivoluzione.
Aldotorre
Ha scritto il Jul 16, 2015, 14:41
Si ritengono profondi perché la loro lingua è vaga, non ha la chiarezza di quella francese, e non dice mai esattamente quel che dovrebbe, così che nessun tedesco sa mai quello che voleva dire – e scambia questa incertezza per profondità. Con i tedes...Continua

Easterella
Ha scritto il Aug 11, 2015, 06:40
Copertina Ebook Amazon
Copertina Ebook Amazon

Cristina & Vittorio
Ha scritto il Dec 07, 2018, 10:43
Biblioteche...
Ha scritto il Apr 22, 2016, 08:15
853.92 ECO 16023 Letteratura Italiana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi