Il dilemma dell'onnivoro

di | Editore: Adelphi
Voto medio di 960
| 158 contributi totali di cui 154 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Che cosa mangiamo e perché? Sono domande che ci poniamo ogni giorno, convinti che per rispondere basti sfogliare la rubrica di un giornale, o ascoltare per qualche minuto l'ultimo imbonitore nutrizionista ospitato in TV. Ma se quelle domande le si gu ...Continua
Saverio
Wrote 1/24/21
inaspettato
Mi aspettavo un libro intriso di retorica vegetariana o vegana. Ed invece no: è un'inchiesta approfondita e ben scritta sull'agricoltura e sull'alimentazione americana, senza pregiudizi. Certo l'Italia non è come gli Usa, ma molti errori li stiamo fa...Continua
Livorno58
Wrote 12/29/19
Corposo saggio sull'alimentazione. Cibo industriale e biologico, fino ad una cena completamente autoprodotta. Fa molto riflettere, e anche se da noi gli eccessi alimentari americani non ci sono ancora, se ne intravedono molti tratti. Un libro politic...Continua
Essere onnivori non è mai stato così difficile
Cosa significa essere “onnivori”? Significa essere messi davanti, tutti i giorni, ad una moltitudine di scelte alimentari che possono certamente nutrire, ma anche nuocere, ingannare, spiazzare e confondere. Basta entrare in un qualsiasi supermercato...Continua
Ettore
Wrote 1/1/19
PER RENDERSI CONTO

di quello che mangiamo. Una bella indagine, che apre un poco gli occhi, interessante e ben scritto.

Gau82
Wrote 9/16/18
Alcuni libri vanno letti, discussi e... amati. Probabilmente uno dei testi più "necessari" di questo secolo folle. Una riflessione (definirlo buon giornalismo è riduttivo, non solo per paggeria) sul tema dell'alimentazione umana. Quanto impatta sull'...Continua

Reitia
Wrote Dec 29, 2020, 18:39
Può sembrare assai strano, ma anche un barattolo di Nutella ha un ruolo di collegamento tra noi e la natura. Come insegna l'ecologia, e come cercherò di mostrare qui, ogni cosa (compresa la crema di nocciole) è intrecciata alle altre.
Pag. 17
J.Tavernier
Wrote Sep 11, 2016, 18:56
Dubito che si possa costruire un'agricoltura autenticamente sostenibile senza la presenza degli animali, che mettono in circolo le sostanze nutritive e tengono in piedi la produzione locale. Se ci occupiamo per la salute della natura, più che della c...Continua
Pag. 350
J.Tavernier
Wrote Sep 11, 2016, 18:48
Pensare alla domesticazione come a una forma di schiavitù o di sfruttamento equivale a travisare la nostra relazione con gli animali, a proiettare l'idea umana di dominio su quello che è un classico esempio di mutualismo, di simbiosi tra specie.
Pag. 343
J.Tavernier
Wrote Sep 11, 2016, 15:47
Da un punto di vista biologico, coltivare è sempre stato un processo di conversione della luce solare in una fonte alimentare; oggi è diventato in misura significativa un processo di trasformazione dei combustibili fossili in cibo. [...] Il vecchio m...Continua
Pag. 57

- TIPS -
No element found
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
No element found
Add the first note!

- TIPS -
No element found
Add the first video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
by Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Book form
Add