Cassiel
Wrote 11/21/20
Basta leggere poche pagine per capire, semmai ce ne fosse ancora bisogno, che Dostoevskij non ha eguali nella storia della letteratura. Questo romanzo ha un ritmo e una scorrevolezza unica. Nella sua brevità, avrebbe fatto la fortuna di qualsiasi scr...Continua

Secondo me questo libro è un po' troppo sopravvalutato. Ho trovato la scrittura troppo barocca e arzigogolata; voleva essere elegante ma risulta artificiosa.
La storia è piatta e l'analisi psicologica dei personaggi piuttosto blanda.

Mariolino
Wrote 9/17/20
I giocatori

Basta poco e ti incastri. Non basta vincere per colmare la sensazione del giocare, del puntare... diventa follia, un’idea di farcela, ma senza ragione, né orizzonti.
Anche oggi è uguale, ma ne vale la pena?

I giocatori
Al di là della figura del protagonista del romanzo, classico "giocatore" intrappolato nei meccanismi di quella che viene ormai considerata a tutti gli effetti una dipendenza patologica, vorrei porre l'accento anche sulle singole personalità che fanno...Continua
Una genesi quanto mai bizzarra quella de Il Giocatore dettato da Dostoevskij alla stenografa (divenuta poi sua moglie) in soli ventisette giorni, un tour de force necessario per sfuggire a quel contratto capestro che lo avrebbe definitivamente rovina...Continua

Vale Clara
Wrote Apr 25, 2020, 09:42
Davvero, mi ero sentito meglio in quelle due settimane di assenze che non ora, il giorno del ritorno, sebbene in viaggio fossi stato come passo di nostalgia, mi fossi agitato come frenetico e perfino in sogno la vedessi in ogni momento dinanzi a me.
Pag. 12
mallo
Wrote Dec 16, 2018, 20:00
In realtà, l'uomo ama vedere davanti a sé il suo migliore amico avvilito; anzi, proprio sull'umiliazione è basata, per lo più, l'amicizia. Questa è una vecchia verità, nota a tutti gli uomini intelligenti.
Pag. 205
Fosca Dostoevskaja
Wrote Oct 30, 2015, 19:47
"Lo sapete che prima o poi vi ucciderò? Non ucciderò perché non sarò più innamorato o per gelosia ma, semplicemente, ucciderò perché a volte mi viene voglia di mangiarvi."
Pag. 62
Manuel1781
Wrote Sep 29, 2015, 10:04
"Siete diventato di legno - notò lui - non solo vi siete distaccato dalla vita, dagli interessi vostri personali e da quelli della società, dai vostri doveri di uomo e di cittadino, dai vostri amici (e ne avevate degli amici!), non soltanto avete rin...Continua
CLAUDIA
Wrote Apr 03, 2014, 17:51
A che mi serve il denaro, domandate? Come, a che mi serve? Il denaro è tutto! -Capisco, ma non c'è bisogno di diventare tanto pazzo nel desiderarlo! Perché anche voi giungete all'esaltazione, al fatalismo.
Pag. 52

Zeno
Wrote Oct 25, 2018, 18:28
Copertina
Copertina
Coperina mia

- TIPS -
No element found
Add the first note!

- TIPS -
No element found
Add the first video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
by Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Book form
Add