Uscito dopo quattro anni dal penitenziario siberiano di Omsk, Fedor Michailovich è un uomo profondamente malato ma assetato di vita e di gloria letteraria. Nel suo animo, diviso tra l’orrore e l’attrazione del male, si agitano sentimenti opposti: l’a ...Continua
andrea tarabbia
Ha scritto il 29/08/19
Splendida l'idea di fare di Razumichin l'uomo ombra di Dostoevskij e di affidare a lui la cronaca (fantastica) della vita dello scrittore; ma il tutto si regge su un principio debole: per scrivere, Dostoevskij aveva bisogno di mettere alla prova la r...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi