Il mio nome è rosso

Voto medio di 3681
| 527 contributi totali di cui 503 recensioni , 22 citazioni , 0 immagini , 2 note , 0 video
Istanbul, 1591. In una città scossa da antiche inquietudini e nuovissime tentazioni, tra i miniaturisti del Sultano si nasconde un feroce assassino. Per smascherarlo, Nero è disposto a tutto, anche a rischiare la vita. Perché se fallisce, per lui non ...Continua
Guia
Ha scritto il 31/03/20
Non un capolavoro
Nonostante sia il libro più famoso dello scrittore turco e quello con cui ha vinto il Nobel, non mi è parso un capolavoro. Interessaante l'ambientazione e la scelta di situarsi proprio negli anni, alla fine del Cinquecento, in cui l'Impero Ottomano r...Continua
Indigenella
Ha scritto il 05/01/20
wonderful

Wondeful. A story of mystery, love, conspiracies, sacrifices and sacrileges so detailed and delicate and refined that will delight you in every page you read

Roberto Duràn
Ha scritto il 31/05/19
affascinante
Pamuk al top, un libro raffinato, bellissimo, misterioso, colto, contraddittorio, dove si concentra tutto quello che una grande cultura di scontro/incontro, come quella ottomana, ha prodotto e consegnato alla storia..con gli occhi possiamo vedere sol...Continua
Bloknotes
Ha scritto il 16/04/19
Brillante ma...
Forse non era semplicemente il mio genere, per quanto abbia gradito la scrittura vivace (anche se in traduzione), e la storia molto articolata, forse più farraginosa (sempre secondo me). Un pezzo di bravura per descrivere un mondo e un'epoca. ...Continua
Daccofilordo
Ha scritto il 21/07/18
Il mio nome è rosso

Libro veramente geniale, che stravolge i soliti cliché delle narrazioni a cui siamo abituati. Prodotto davvero sopraffino di un autore che ha meritato a pieno titolo il Nobel. Lo consiglio anche come esperienza di lettura non convenzionale.


Paolo Bad
Ha scritto il Mar 28, 2018, 14:55
Forse lo avete già capito, nella vita degli uomini come me, esperti di afflizione, per i quali l'amore e l'affanno, la felicità e la miseria sono solo pretesti per una solitudine eterna, non capitano né grandi gioie né grandi dolori. Non dico che qua...Continua
La_ale1983
Ha scritto il Mar 21, 2016, 13:40
Ma d'altra parte, come succede in tutti i disegni dei maestri europei, questo doveva essere più vivace di un cavallo visto da Allah, un cavallo vissuto ad Istanbul, con stalla e stalliere definiti, in modo che il Doge di Venezia dicesse: l'Ottomano h...Continua
Pag. 282
La_ale1983
Ha scritto il Mar 15, 2016, 12:14
E che la vita sia una camicia troppo stretta, lo si capisce solo uscendo dalle prigioni del tempo e dello spazio. Purtroppo, prima di morire, nessuno può capire che, come nel mondo dei morti un'anima senza corpo è motivo di vera felicità, tra i vivi...Continua
Pag. 246
EvaMarie
Ha scritto il Mar 03, 2016, 20:10
Dice il mio cuore indeciso, quando sono in Oriente in Occidente esser io voglio e quando sono in Occidente in Oriente esser io voglio. Altre mie parti dicono se sono un uomo esser donna io voglio, se sono donna esser uomo io voglio Come è difficile e...Continua
EvaMarie
Ha scritto il Mar 03, 2016, 20:10
I gatti di Istanbul sono insolenti perché la gente dei quartieri li vizia, lo sapete.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Enrico Norcia
Ha scritto il Apr 22, 2020, 14:07
Biblioteche...
Ha scritto il Apr 15, 2016, 08:19
894.3533 PAM 11272 Letterature delle altre Lingue

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi