Il peso della farfalla

Letto da Erri De Luca

Voto medio di 4301
| 1.055 contributi totali di cui 867 recensioni , 185 citazioni , 0 immagini , 3 note , 0 video
Il re dei camosci è un animale ormai stanco. Solitario e orgoglioso, da anni ha imposto al branco la sua supremazia. Forse è giunto il tempo che le sue corna si arrendano a quelle di un figlio più deciso. E novembre, tempo di duelli: è il tempo delle ...Continua
Irene Elle
Ha scritto il 26/04/19
Deludente

Tre stelle solo per la ricercatezza del linguaggio, per le metafore ed il lirismo.
Per il resto, seppur nella sua brevità, il racconto mi ha annoiato!

Dream
Ha scritto il 25/03/19

“Un uomo è quello che ha commesso. Se dimentica è un bicchiere messo alla rovescia, un vuoto chiuso.”

Harpy
Ha scritto il 11/03/19
Falsa profondità, profonda vacuità
Perché ho la sensazione di aver letto un esercizio di scrittura che non aveva alcuno scopo? La sensazione è un po' quella che lo scrittore si sia messo seduto e abbia iniziato a pensare: "Hmmm. Che tipo di racconto mi potrei inventare che abbia un mi...Continua
Roberta Isceri
Ha scritto il 11/01/19
Il Peso della Farfalla, di Erri de Luca. Erri de Luca ha uno stile singolare. Talvolta mi sembra di incappare in uno straniero che parla male l'italiano, mozzandone le frasi. Altre volte, invece, ho davanti agli occhi un poeta-contadino. Provo fastid...Continua
Lupa valsusina
Ha scritto il 19/09/18
Il fascino della montagna

Un libro piccolo e intenso, ben scritto, storia dura e poetica allo stesso tempo. Resta il dubbio che non so se l'avrei apprezzato altrettanto se non fossi stata così perdutamente innamorata della montagna e dei camosci!


Moreno
Ha scritto il Dec 18, 2017, 06:51
"Era l'ultimo passo dell'autunno, poi sarebbe venuta la neve e il suo magnifico silenzio. Non ce n'è un altro che valga il nome di silenzio, oltre quello della neve sul tetto e sulla terra"
Emanuela Fortunato
Ha scritto il Feb 20, 2017, 08:16
L'uomo sapeva prevedere, incrociare il futuro combinando i sensi con le ipotesi, il gioco preferito. Ma del presente l'uomo non capisce niente. Il presente era il re sopra di lui.
Pag. 54
Emanuela Fortunato
Ha scritto il Feb 20, 2017, 08:14
Al re piaceva quando la montagna se ne sta in abbraccio stretto col temporale e il vento. L'aquila non vola e l'uomo non sale. La tempesta cancella le tracce dei camosci, porta via il loro odore, invergina la terra. Il re stava all'aperto fino all'ul...Continua
Pag. 45
Emanuela Fortunato
Ha scritto il Feb 20, 2017, 08:11
La donna controllò col freno in faccia la soddisfzione per la breccia aperta e gli strinse la mano, per accordo. Non era carta il contatto con le dita e il palmo. Era la spudorata intimità mascherata da mossa di saluto. Toccare la mano di una donna,...Continua
Pag. 37
Emanuela Fortunato
Ha scritto il Feb 20, 2017, 08:09
Un uomo che non frequenta donne dimentica che hanno di superiore la volontà. Un uomo non arriva a volore quanto una donna, si distrae, s'interrompre, una donna no. Davanti a lei si trovava incalzato. Se era un guardacaccia se la sbrigava. Ma una donn...Continua
Pag. 35

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

gr7vrn
Ha scritto il Jan 22, 2018, 13:50
Un padrone di tutto se c'era, non avrebbe permesso il guasto della sua roba, non l'avrebbe lasciata alla malora in mano alla specie degli uomini. Un padrone se c'era, s'era ubriacato e aveva perso la via di casa. Meglio se non c'era. L'uomo prosperav...Continua
Luigi Antonucci
Ha scritto il Jul 10, 2016, 10:21
Fantastico. Letto tutto di un fiato al mare. Ma in quelle due ore di lettura sono stato in montagna.
Biblioteche...
Ha scritto il Apr 22, 2016, 07:17
853.92 DEL 15584 Letteratura Italiana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi