1943: il vento della guerra soffia impetuoso sull'Europa quando il padre di Max Carver decide di lasciare la città e di trasferire la sua famiglia in una villetta sulla costa spagnola. Ma appena arrivati, cominciano a succedere strani eventi: Max sco ...Continua
Chiara
Ha scritto il 06/03/19
Mangiato!
Non concordo con chi si definisce deluso dal libro di esordio di Zafòn, chiaramente rispetto il pensiero, ci mancherebbe! Dopo aver letto Marina e la tetralogia de "Il cimitero dei libri dimenticati", ho deciso di avventurarmi nella Trilogia della ne...Continua
Geofla
Ha scritto il 28/02/18
Inutile cercare in queste pagine la ricchezza di una trama avvolgente o anche personaggi indimenticabili e altrettanto memorabili descrizioni, come Zafon ci ha abituato a partire dall'Ombra del Vento. Il gusto per il mistero, la fantasia nel cercare...Continua
Feili
Ha scritto il 01/12/17
Rimasta folgorata dalla genialità con la serie del cimitero dei libri, mi sono convinta a voler comprare anche i primi libri d'esordio di zafon. Rimanendone delusa. È un racconto che parte bene, allude a un mistero che porta il lettore a immaginarsi...Continua
aithusa
Ha scritto il 22/07/17
E' il primo romanzo di questo autore che leggo e ne sono rimasta alquanto delusa. Il libro non mi ha particolarmente colpita. Lo stile è semplice e la scrittura scorrevole ma la storia lascia un po' a desiderare, comincia bene riuscendo a coinvolgere...Continua
Nono
Ha scritto il 19/07/17
Deludente
Dopo aver amato Zafòn con la saga del cimitero dei libri, ho deciso di cimentarmi in quest'altra trilogia ma è davvero deludente, si vede che è scritto per giovani lettori, ma a differenza di Marina, non mi ha colpito nemmeno la trama, l'ho trovata a...Continua

★Romi★
Ha scritto il Jun 01, 2012, 16:08
«Vada all'inferno» disse, contenendo la rabbia. «Mia cara bambina, vengo proprio da lì» replicò Cain.
Pag. 164
★Romi★
Ha scritto il Jun 01, 2012, 16:07
«Quando non si salda il debito di un prestito, bisogna pagare gli interessi. Ma questo non annulla il debito. È la mia legge».
Pag. 161
★Romi★
Ha scritto il Jun 01, 2012, 16:06
Alicia si girò verso suo fratello e ne cercò lo sguardo evasivo. Inarcava le ciglia proprio come Maximilian Carver, e i suoi occhi grigi riflettevano, come sempre, un mare di nervi trattenuti a fior di pelle.
Pag. 82
★Romi★
Ha scritto il Jun 01, 2012, 16:05
La ruota del destino aveva cominciato a girare e, questa volta, i dadi non li aveva tirati lui.
Pag. 70
★Romi★
Ha scritto il Jun 01, 2012, 16:04
«Ehi» gli sussurrò, «è mia sorella, non un pasticcino. D'accordo?»
Pag. 53

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

claudia
Ha scritto il Dec 28, 2017, 15:19
claudia
Ha scritto il Dec 28, 2017, 15:07

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi