Per ragioni incomprensibili, il professore David Alan Kepesh si ritrova trasformato in un enorme seno. Cieco ma provvisto di udito e soprattutto di sensibilità cutanea, riceve le visite del padre, che gli racconta le vicende del suo piccolo mondo ebr ...Continua
IdleIdol
Ha scritto il 23/08/18
va da sé: kafkiano

La metamorfosi di un ricercatore letterato in una mammella femminile: cieche elucubrazioni su un lettino d'ospedale.

Ettore
Ha scritto il 04/08/18
anche no

La cosa più bella del libro è la copertina, ricorda la metamorfosi di Kafka, però in peggio,

DarkShadowSlayer
Ha scritto il 30/07/18
Philip Roth con grande maestria racconta il disagio di una situazione grottesca e impossibile come quella vissuta dal protagonista che, dopo alcuni strani sintomi, un giorno si sveglia trasformato in un enorme seno di donna. Sono molti i richiami let...Continua
Suzanne
Ha scritto il 04/04/18

https://youtu.be/o54a-3bdnDU

Video recensione!

_Honey_ (!)
Ha scritto il 31/03/18
Metamorfosi
Attenti a desiderare cose che potrebbero diventare realtà! Questo è successo a David Kepesh, docente di Scienze Umanistiche all'Università di New York: durante una notte si trasforma in un enorme seno femminile di settanta chili. L'avvenimento parado...Continua

Bonadext
Ha scritto il Mar 07, 2016, 15:21
Perchè questo grosso sacco di tessuto senza cervello, desiderabile, muto, che è manipolato e non manipola, indifeso, immobile, pendulo, lì, come è lì e pende un seno? Perchè questa identificazione primitiva con l'oggetto principe della venerazione in...Continua
Pag. 50
Elicy
Ha scritto il Feb 23, 2012, 16:24
Cominciò stranamente. Ma poteva forse esserci un altro inizio? Si dice che tutte le cose sotto il sole cominciano “stranamente” e finiscono “stranamente” e sono strane; una rosa perfetta è “strana”, proprio come una rosa imperfetta, e come la rosa di...Continua
Pag. 3
Darkàla92
Ha scritto il Oct 04, 2011, 11:46
Da professore di letteratura fervidamente coscienzioso qual ero, ho sempre gradito finire l'ora con qualcosa di commovente che gli studenti potessero portare con sè dalla classe incontaminata, fuori, nel mondo corrotto di stuzzichini preconfezionati...Continua
Pag. 74
Darkàla92
Ha scritto il Oct 04, 2011, 11:44
E' stata la narrativa a ridurmi così? [...] Questo potrebbe benissimo essere il mio modo di essere un Kafka, un Gogol', uno Swift. Loro riuscirono ad immaginare l'incredibile, avevano il linguaggio, loro, e quei cervelli implacabilmente creativi. Ma...Continua
Pag. 70
∫Nekhbet
Ha scritto il Aug 10, 2011, 12:48
State attenti ai desideri più folli; potrebbero diventare realtà.
Pag. 35

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi