È il 1946 quando Amerigo lascia il suo rione di Napoli e sale su un treno. Assieme a migliaia di altri bambini meridionali attraverserà l’intera penisola e trascorrerà alcuni mesi in una famiglia del Nord; un’iniziativa del Partito comunista per stra ...Continua
Maristella
Ha scritto il 15/11/19
IL TRENO DEI BAMBINI
Nell’immediato dopoguerra, negli anni compresi tra il 1946 e il 1952, le condizioni di vita di tanti bambini italiani, soprattutto del Sud, erano dure. Tante famiglie non avevano più nulla e dilagavano fame, miseria, degrado, denutrizione e malattie...Continua
La maratoneta Giò
Ha scritto il 13/11/19

Una storia bellissima in cui traspare ciò che oggi è introvabile. La GRATUITA' : è la gioia di dedicarsi al bene degli essere umani, senza volere niente in cambio. Viola Ardone ha scritto un libro che non dimenticherò.

Flaviette
Ha scritto il 13/11/19

Ardone ha scritto un piccolo gioiello della nostra letteratura e della nostra storia, traboccante di piccole frasi con dentro mondi ed emozioni enormi. Eccezionale, il miglior libro del 2019 senza alcun dubbio!

Kafman
Ha scritto il 09/11/19

Quando si sommano la scelta di un episodio poco noto e curioso, la creazione di personaggi a tutto tondo, un linguaggio studiato in modo maniacale (in senso buono), una malinconia diffusa, piacevole e calda, nascono libri come questo.

Ri69soleluna
Ha scritto il 07/11/19
Ho sentito parlare di questi bambini del sud mandati in Emilia Romagna subito dopo la guerra. Dove queste famiglie accoglievano con affetto questi piccoli. E grazie a Viola Ardone non puoi non fare a meno di non affezionarti ad Amerigo, alla sua vita...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi