Storia d'amore che si trasforma in ossessione e sfocia in omicidio, il primo romanzo di Sabato, apprezzato tra gli altri da Albert Camus, Thomas Mann e Graham Greene, è una meditazione sulla condizione patologica dell'artista o, più in generale, sull ...Continua
Giogio53
Ha scritto il 27/01/19
Internazionale - 27 gen 19
Di certo Ernesto Sabato è stato un personaggio molto particolare della vita culturale (e non) dell’Argentina. Figlio di immigrati calabresi (tanto che in vecchiaia prenderà la doppia nazionalità italo-argentina), inizia la sua vita pubblica appassion...Continua
KillDevilHill
Ha scritto il 08/05/18
Un libro su un'ossessione amorosa che diventa sempre più malata fino all'omicidio. Un racconto dettagliato a credibile, con continui sbalzi d'umore perfettamente motivati. Un libro con scene ripetitive che, pur se (abbastanza) ben gestite, sono l'uni...Continua
Volpenera
Ha scritto il 07/02/18
Juan Pablo Castel è un pittore. E ha ucciso una donna. Ce lo racconta lui stesso nelle prime righe. Non un filo di rimorso, solo una pacata rassegnazione davanti all'inevitabile e all'ovvio. Perchè Castel è un folle, uno di quelli che, come dice lui,...Continua
Rossella
Ha scritto il 23/07/17

Finire in un gorgo malefico di ossessioni, morbosità e paranoie e sbucare dritti in un femminicidio.

LaMeticcia
Ha scritto il 28/02/17
Historia de un Amor
Spesso, è difficile trovare un senso agli episodi narrati in un romanzo. La difficoltà non è quella di rispondere ai tanti perché, ma essere consapevoli che tali reazioni saranno inquietanti. “Tutta la nostra vita sarebbe una serie di grida anonime i...Continua

Antonio Di Leta
Ha scritto il Aug 10, 2017, 17:38
“L’ora dell’incontro era arrivata! Ma realmente i corridoi si erano uniti e le nostre anime si erano toccate? Che stupida illusione era stato tutto questo! No, i corridoi continuavano a essere paralleli come prima, anche se adesso il muro che li sepa...Continua
Monila
Ha scritto il Apr 17, 2012, 13:11
Sentivo per la prima volta che non sarei mai riuscito a unirmi a lei in modo totale e che dovevo rassegnarmi ad avere fragili momenti di comunione tanto malinconicamente inafferabili come il ricordo di certi sogni, o come la felicità di alcuni passag...Continua
Pag. 107
Monila
Ha scritto il Apr 17, 2012, 13:07
Ho visto in questi ultimi anni emigranti, che arrivavano con l'umiltà di chi è scappato dai campi di concentramento, accettare qualsiasi cosa pur di vivere, e svolgere serenamente i lavori più umilianti, ma è abbastanza strano che a un uomo non sia s...Continua
Pag. 105
Monila
Ha scritto il Apr 17, 2012, 13:01
" A me non piacciono quelli troppo importanti. ti dirò," disse rivolta a Hunter, "che quei tipi come Michelangelo o el Greco mi disturbano. E' talmente aggressiva la grandezza, la drammaticità! Non credi che sia quasi maleducazione? Io credo che l'ar...Continua
Pag. 97
Eril - Scambio...
Ha scritto il May 29, 2010, 10:16
[...] en todo caso habìa un solo tùnel, oscuro y solitario: el mìo, el tùnel en que habìa transcurrido mi infancia, mi juventud, toda mi vida. Y en uno de esos trozos transparentes del muro di piedra yo habìa visto a esta muchacha y habìa creìdo inge...Continua
Pag. 148

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi