Il viceré di Ouidah

Voto medio di 318
| 24 contributi totali di cui 19 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Mizia
Wrote 12/1/20
"Ricominciò i suoi vagabondaggi solitari. Convinto che ogni cosa fatta di quattro pareti fosse una tomba o una trappola, si sentiva attirato dagli spazi aperti più desolati."
Dal grande scrittore e viaggiatore britannico, emblema di una generazione, questo romanzo avventuroso e tragico, dove contraddizioni e mal d'Africa si uniscono e ti lasciano senza parole. Da leggere dopo aver visto l'incredibile film di Herzog "Cobra...Continua
Zenaide
Wrote 1/2/19
Non apprezzo particolarmente Chatwin, ma questo racconto mi sembra il peggiore fra quelli che ho letto finora. Come sempre la scrittura è frammentaria e scabra, ma qui a volte rivestita di un superfluo barocchismo, declinato in forme che nulla evocan...Continua
rabbit
Wrote 3/10/16

traduzione marina marchesi

Copertina: frans post, _panorama in brasile_, olio su tela, 1652, rijksmuseum, amsterdam

Sa Jana
Wrote 2/27/14
Amo le saghe famigliari e, nuovamente, Chatwin me ne sottopone una decisamente affascinante, esotica ma mai pacchiana, ambientata a cavallo tra il Brasile ed il Centro Africa, all'epoca della tratta degli schiavi. La struttura del romanzo è complessa...Continua

non tra i suoi migliori


Simona dalle...
Wrote May 27, 2010, 07:24
Come ogni negriero che si rispetti, Dom Francisco attribuiva agli inglesi la colpa delle sue perdite.
Pag. 113
Simona dalle...
Wrote May 27, 2010, 07:19
Come unico amico aveva il suo piccolo schiavo negro, Pepeu. Insieme catturavano vivi i fringuelli, facevano certi esperimenti con la polpa dei cocomeri e gridavano oscenità alle ragazze che lavavano trippa nel fiume. Una volta cercarono di crocifigge...Continua
Pag. 59
Simona dalle...
Wrote May 27, 2010, 07:08
Molti anni dopo, incatenato mani e piedi nella prigione del re del Dahonely, Francisco Manoel ripensava all'anno della siccità.
Pag. 56
Simona dalle...
Wrote May 27, 2010, 06:56
La più piccola delle ragazze del bar rimase senza fiato e scoprì le ascelle in un gesto di stupore quando lo zio Procopio si inchinò, batté i tacchi disse: "Mamzelle, ho bisogno di una chartreuse verde". Fissò gli occhi su quegli incredibili baffi,...Continua
Pag. 18
Simona dalle...
Wrote May 27, 2010, 06:51
Qua e là saltellavano bambine con indosso abiti pieni di gale: i loro capelli erano divisi in zone come una carta dei Balcani e ogni zona ridotta a treccine legate con nastri luccicanti.
Pag. 13

- TIPS -
No element found
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
No element found
Add the first note!

- TIPS -
No element found
Add the first video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
by Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Book form
Add