Io non mi chiamo Miriam

Voto medio di 338
| 68 contributi totali di cui 68 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
«Io non mi chiamo Miriam», dice di colpo un’elegante signora svedese il giorno del suo ottantacinquesimo compleanno, di fronte al bracciale con il nome inciso che le regala la famiglia. Quella che le sfugge è una verità tenuta nascosta per settant’an ...Continua
carol
Ha scritto il 19/05/19

I temi affrontati da questo.libro sono senz'altro forti e anche necessari, ma diciamo che il modo di affrontarli - benché nel quadro di una narrazione priva di grossi difetti - non mi ha affatto coinvolta.

CriSting
Ha scritto il 13/05/19
A volte è un bene non essere troppo educati, perché si è più bravi a opporre resistenza.
Come si può raccontare l'olocausto? come si può far capire a chi ascolta le atrocità, le violenze e i soprusi? come riuscire a trasmettere la paura che la libertà ottenuta sia solo un sogno, uno scherzo e che possa finire da un momento all'altro? Ci...Continua
Groseil Ross
Ha scritto il 07/05/19
Romanzo sull’Olocausto intenso ed efficace nel restituire vividamente la storia, le persone, i sentimenti di quel periodo. Un pugno nello stomaco lungo 500 pagine. Ma visto che qualcuno quell’inferno l’ha addirittura vissuto, si può fare lo sforzo di...Continua
Ania Marci
Ha scritto il 22/03/19

È di una bellezza tale che fa male al cuore.

Mehmet1
Ha scritto il 20/01/19

Dovrei smetterla di leggere libri così devastanti, un pugno nello stomaco di 540 pagine.


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi