L'Agnese va a morire

di | Editore: Einaudi
Voto medio di 7
| 7 contributi totali di cui 2 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
«L'Agnese va a morire è una delle opere letterarie piú limpide e convincenti che siano uscite dall'esperienza storica e umana della Resistenza. Un documento prezioso per far capire che cosa è stata la Resistenza [...].
Piú esamino la struttura le
...Continua
Elisah
Ha scritto il 11/06/19
Doloroso
Un libro che si dovrebbe leggere a scuola. Perché al di là di chi si sente oggi da una o dall'altra parte politica, qui si parla di guerra, dell'enorme sofferenza di una generazione che è stata sacrificata senza nessun rimpianto. La scrittura è crist...Continua
estrellaroja
Ha scritto il 06/05/19
Il racconto di cosa è stata la guerra partigiana, ad ogni livello (da chi stava in prima linea, a chi faceva la staffetta, a chi dava aiuto in tutti i modi che poteva), senza retorica, semplicemente con la testimonianza dell'unione che la permeava. U...Continua

Katia Leone
Ha scritto il Mar 10, 2019, 17:39
" Nella vita partigiana, che si governava con leggi proprie, dettate da un personale bisogno di onore, di fede, di pulizia morale, di ordine intimo, guai se non fosse esistita quella volontaria forma di giustizia, anche in quello che sembra di scarsa...Continua
Katia Leone
Ha scritto il Mar 10, 2019, 17:32
" Ma era bello lo stesso, per vivi; avevano diritto a quella giornata, lasciamogliela godere, dei morti non parliamone: Basta ricordarli, e ricordarsi perché sono morti. Così vedeva l'Agnese il giorno della liberazione. "
Katia Leone
Ha scritto il Mar 10, 2019, 17:29
" ... la guerra è un passaggio difficile, una barriera di fuoco, una fila di giorni vuoti, e poi ancora del fuoco, e la morte vicino."
Katia Leone
Ha scritto il Mar 10, 2019, 17:26
" Capiva quelle che allora chiamava "cose da uomini", il partito, l'amore per il partito, e che ci si potesse anche fare ammazzare per sostenere un'idea bella, nascosta, una forza istintiva, per risolvere tutti gli oscuri perché, che cominciano nei b...Continua
Katia Leone
Ha scritto il Mar 10, 2019, 17:18
" C'erano, e non si conosceva il luogo: comparivano e scomparivano come ombre, ma ombre col fucile carico, col mitra che sparava. Ogni uomo, ogni donna poteva essere un partigiano, poteva non esserlo. Questa era la forza della resistenza."

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi