Per molti lettori degli ultimi decenni «L'Aleph» è il libro dove scoprirono non solo un nuovo grande scrittore ma un nuovo modo di essere della letteratura. Fu una specie di folgorazione, che poi si trasmise al resto dell'opera di Borges. Intanto, i ...Continua
Anto. [capelli...
Ha scritto il 21/01/19
Comincia, qui, la mia disperazione di lettrice. Quasi. - Tu? Disperata? - ... no? - Certo che no! Tu sei accudevole. E odiosa. - Eeehhh...!!! - ... e ti aspetta Finzioni. - E già. Hasta la vista, Joge Borge. ...Continua
Mara
Ha scritto il 28/10/18

Non riesco a farmelo piacere... Questo è il secondo libro che leggo dell'autore. Sono rimasta più colpita dalle poesie che dai racconti.

SUN50
Ha scritto il 19/06/18
Che fatica....
Si, non è stato per me un testo facile. Sono riuscita ad apprezzare (e, forse, capire; solo il 40% dei racconti (7 su 17). Forse la chiave di lettura giusta, come suggerito da un'amica di Anobii, è quella di non "assillarsi" a capire. In futuro prove...Continua
Raflesia
Ha scritto il 07/06/18
“Guardo il mio volto nello specchio per sapere chi sono, per sapere come mi comporterò tra qualche ora, quando mi troverò di fronte alla fine. La mia carne può aver paura; io, no”.
Premessa: La prosa di Borges è un qualcosa di meraviglioso. Credo che non esista altro scrittore che si avvicini a lui come stile di scrittura, è qualcosa di sensazionale. Purtroppo ci sono però delle note dolenti. Borges è stato sicuramente un uomo...Continua
Deckarcain
Ha scritto il 06/05/18

Un libro di modeste dimensioni ma tutto da scoprire. I racconti, in esso contenuti, raggiungono livelli pazzeschi e sono piccole perle incastonate in un gioiello molto più complesso e stupendo.
Consigliatissimo.


sandro's
Ha scritto il Feb 05, 2018, 18:52
Sentii, giunto all'ultima pagina, che la mia narrazione era un simbolo dell'uomo che io ero mentre la scrivevo, e che, per scriverla, avevo dovuto essere quell'uomo, e che, per essere quell'uomo, avevo dovuto scrivere quel-la storia, e cosi all'infin...Continua
sandro's
Ha scritto il Feb 05, 2018, 18:52
 Io sono stato Omero; tra breve, sarò Nessuno, come Ulisse; tra breve, sarò tutti: sarò morto.
Darkàla92
Ha scritto il Sep 04, 2017, 07:40
Un uomo si confonde, gradatamente, con la forma del suo destino; un uomo è, alla lunga, ciò che lo determina.
Pag. 119
Darkàla92
Ha scritto il Sep 02, 2017, 15:23
Fuori, le previste file di case basse e di case a un sol piano avevano assunto l'aria astratta che sogliono assumere la notte, quando l'ombra e il silenzio le semplificano.
Pag. 104
Darkàla92
Ha scritto il Sep 02, 2017, 15:23
La sua vita era esemplare, e tuttavia la consumava senza tregua una disperazione interiore. Tentava continue metamorfosi, come per sfuggire a se stessa; il colore dei suoi capelli e la loro acconciatura erano famosi per la loro instabilità.
Pag. 102

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi