Voto medio di 708
| 86 contributi totali di cui 82 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Cayce Pollard è una giovane donna che si guadagna (lautamente) da vivere grazie alla sua patologica sensibilità nei confronti dei loghi. Mentre si trova a Londra per svolgere una consulenza per l'agenzia pubblicitaria più importante e "in" del mondo, ...Continua
Mi piace come scrive Gibson: pieno di argute similitudini, periodi zeppi di marchi, personaggi combattuti sempre ad un passo dalla follia. Questo romanzo poi che non è fantascienza, ma l'elaborazione del 11 settembre e il trionfo dei marchi e la cele...Continua
Spoiler
Per farla molto breve, il romanzo ambientato nel dopo 11 settembre ha come protagonista una ragazza con la fobia dei loghi che lavora come freelance nel campo del marketing, o meglio l'unica cosa di cui si occupa è la scelta dei loghi giusti per i su...Continua
Lorenzo
Wrote 2/21/18
Non so.... Mi è piaciuto sì, ma non quanto speravo. L'idea dell'ossessione per i loghi di Cayce mi pareva molto originale e credevo fosse molto più centrale nella storia, invece non è così: sì viene citata più volte, ma (secondo me) anche se non ci f...Continua
Laura Blue
Wrote 10/29/16
Delusione
Nonostante mi aspettassi molto da questo libro, per me è stata una grande delusione. L'idea in generale non mi è dispiaciuta, ma più si va nei dettagli più la storia è confusionaria e ricca di particolari assurdi; ancora adesso ho molti dubbi sulla v...Continua
Gene
Wrote 1/30/16
Un buon romanzo anche se preferisco il Gibson più 'estremo', ambito in cui si differenzia dagli altri scrittori di fantascienza/cyberpunk. Il racconto non pecca sicuramente di originalità ma una volta terminato mi ha lasciato l'impressione di non ess...Continua

Laura Blue
Wrote Oct 26, 2016, 20:08
Non piove più, ma delle gocce cadono ancora dai cornicioni e dalle tende, imperlando il nylon del suo nuovo Rickson. Soprappensiero sfiora con un dito il punto in cui dovrebbe trovarsi il nastro, che non c'è. Niente buco. La storia è stata cancellata...Continua
Pag. 201
Letisss
Wrote Oct 06, 2013, 12:14
era emersa qui sull'Abart, larga e affollata, che la sua mente abituata a fare paragoni continuava a trovare uguale a Oxford Street, anche se, in realtà, non si somigliano affatto.
Pag. 313
Letisss
Wrote Oct 06, 2013, 12:14
E' come se adesso fosse abitata da qualcosa con una mente decisa, concentrata sull'obiettivo, anche se non ha ancora idea di che piani abbia e di cosa voglia. Ma si accontenta, per il momento, di lasciarsi andare al gioco.
Pag. 31
Letisss
Wrote Oct 06, 2013, 12:13
Ma le sequenze ignorano i confini, trasgrediscono l'ordine abituale delle cose.
Pag. 26

- TIPS -
No element found
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
No element found
Add the first note!

- TIPS -
No element found
Add the first video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
by Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Book form
Add