L'amore molesto

Voto medio di 1319
| 203 contributi totali di cui 185 recensioni , 15 citazioni , 1 immagine , 2 note , 0 video
Sul front.: Strega 1992.
Chris libraia
Ha scritto il 14/02/19
Chi è il traumatizzato?
Signora Ferrante, che razza di vita di emmenthal ha avuto lei per riversare cotanto orrore, disgusto e perversione nei suoi romanzi? E' già il terzo che leggo, e questo è decisamente ancora più atrocemente osceno che gli altri. Tra gelosia,molestie,...Continua
Masetto
Ha scritto il 12/01/19
Cupo, malinconico, elegante e raffinato. Sovrapposizione di immaginazione e realtà, tra un passato potente e un presente debole. Si lascia amare per tutto ciò ma anche disprezzare. Resta una prova interessante ma acerba (opera prima, non dimentichiam...Continua
Rosyspina
Ha scritto il 01/01/19
Romanzo decisamente non semplice da seguire, il lettore è confuso come la protagonista tra fatti veri e immaginati, ricordi e realtà. Non c'è suspance, ma fatti e personaggi crudi, che purtroppo rispecchiano certe realtà meridionali. Non è un libro c...Continua
Mara14
Ha scritto il 20/11/18
Cupo e morboso, non è il mio genere

atmosfere cupe, personaggi disturbati e la sovrapposizione disordinata tra immaginazione e realtà...tutt'altro che il mio genere

Alelibre
Ha scritto il 26/10/18
Con questo posso dire di aver letto tutti i libri della Ferrante e devo dire che di tutti è quello che mi ha colpito di più perché si discosta dalla scrittura caratterizzante le opere successive. Aimè è quello che si avvicina meno ai miei gusti let...Continua

dariocet
Ha scritto il Dec 21, 2014, 13:08
Dire è incatenare tempi e spazi perduti.
Pag. 169
dariocet
Ha scritto il Dec 21, 2014, 13:06
L'infanzia è una fabbrica di menzogne che durano all'imperfetto: la mia almeno era stata così
Pag. 165
dariocet
Ha scritto il Dec 21, 2014, 13:04
"Il mare non può essere azzurro se il cielo è rossofuoco" dissi.
Pag. 145
dariocet
Ha scritto il Dec 21, 2014, 13:04
Forse adesso ero sotto quel cavalcavia perché suoni e immagini si rapprendessero di nuovo tra le pietre e l'ombra, e di nuovo mia madre, prima che diventasse mia madre, fosse incalzata dall'uomo con cui avrebbe fatto l'amore, che l'avrebbe coperta co...Continua
Pag. 138
dariocet
Ha scritto il Dec 21, 2014, 13:01
Come correva : pareva che giocasse. Mi correva nella testa Forse, alla fine, di quei due giorni senza tregua importava solo il trapianto del racconto da una testa all'altra, come un organo sano che mia madre mi avesse ceduto per affetto.
Pag. 137

Nicola Misani
Ha scritto il Aug 15, 2015, 05:32
L'amore molesto
L'amore molesto

Laurashakti
Ha scritto il May 06, 2018, 18:01
troppo mentale e macchinoso, davvero amore malato, di tutti per tutti

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi