L'enigmista

Voto medio di 1181
| 74 contributi totali di cui 68 recensioni , 6 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
"Pensa a un numero da uno a mille. Il primo che ti viene in mente. Ora apri l'altra busta. Vedrai come conosco bene i tuoi segreti." Mark Mellery è colto alla sprovvista da quel messaggio anonimo, vergato in inchiostro rosso con una grafia elegante, ...Continua
Difficile trovare qualcosa da salvare in questo romanzone di John Verdon, che annaspa cercando di ispirarsi all'epicità di Corman McCarthy senza avere un briciolo della sua potenza di scrittura e del suo potere evocativo. Il personaggio principale è...Continua
Pierlues
Wrote 4/23/20
Rebus
Quando un thriller come questo ti mette addosso un bel po' di tensione fino alla fine significa che è stato congegnato proprio bene. Magari per molti sarà stato un romanzo fin troppo elementare ma è anche vero che troppa carne al fuoco....può portare...Continua
libre84
Wrote 4/16/20

Bel thriller scritto bene, ritengo che sia un buon esordio. 500 pagine che ti catturano e il finale è incalzante, si inizia a capire qualcosa ma non toglie comunque la voglia di leggerlo ed avere conferma al pensiero.

Paola59
Wrote 7/26/19
Si, non male. Forse un tantino arzigogolato, ricercato, (gli stivali con i feromoni di femmina del cane! ma pensa te se si può pensare a una roba del genere! e non dico altro altrimenti spoilero...). Il plot tiene bene, molto bene direi. Meno bene, t...Continua
Smilla
Wrote 7/22/18
Di discreta compagnia in estate, incalzante ma con il solito assassino "rovinato" da piccolo che medita vendetta. Non male la descrizione della figura della moglie del protagonista che viene descritta come la parte più saggia, matura e di intuito a r...Continua

Bastet
Wrote Apr 19, 2014, 09:58
"[...] Ma solo perchè un tizio è uno stronzo non significa che abbia necessariamente torto."
Pag. 239
Bastet
Wrote Apr 19, 2014, 09:56
Gurney serrò la mascella. Anche lui aveva lavorato per uomini come Rodriguez, uomini che scambiavano la propria ossessione di avere tutto sotto controllo per abilità al comando e la loro negatività per determinazione.
Pag. 183
Bastet
Wrote Apr 19, 2014, 09:54
Si sorprese nell' assurda operazione di esaminare la sua propensione verso l' analisi.
Pag. 95
Bastet
Wrote Apr 19, 2014, 09:53
Sapeva bene che etichettare qualcuno con troppa fretta poteva generare errori, ma era una tentazione spesso irresistibile. L' importante era essere consapevoli della fallibilità del procedimento ed essere pronti a rivedere le proprie idee una volta e...Continua
Pag. 34
Bastet
Wrote Apr 19, 2014, 09:50
Mellery incarnava proprio quel senso di calcolata trascuratezza: il desiderio dell' ego di apparire libero dall' ego.
Pag. 27

- TIPS -
No element found
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
No element found
Add the first note!

- TIPS -
No element found
Add the first video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
by Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Book form
Add