L'uomo che cadde sulla Terra

Voto medio di 927
| 163 contributi totali di cui 154 recensioni , 5 citazioni , 1 immagine , 2 note , 1 video
"Non era un uomo, eppure era molto simile all'uomo". E allora cosa è l'individuo gentile e fragile che si fa passare per cittadino britannico, nascondendosi dietro il nome altisonante di Thomas Jerome Newton, che accumula in breve tempo una vera e pr ...Continua
Legge..ro
Ha scritto il 15/10/19
La bellezza non ha età.
Anche se datato , questo libro mantiene una sua freschezza. Delicato , con un filo di suspense, personaggi ben delineati e una trama ben svolta. Penso che nel mondo della fantascienza possa costituire un vero modello di originalità. ...Continua
Harzack
Ha scritto il 05/12/18

Un libro scritto negli anni '60 e pervaso dal pessimismo verso l'Uomo, tuttavia attuale visto il momento storico.

Tex
Ha scritto il 11/10/18
Romanzo dalla trama lineare, ma che lascia il segno, fantascientifico, ma ancora di più psicologico ed anche poetico, sembra il canto della solitudine; belli i personaggi, dall'alieno a coloro che gli stanno intorno. Non ho mai visto il film, ma sper...Continua
Mic
Ha scritto il 22/08/18

bello, bello bello, oltre che essere un pregevole romanzo di fantascienza e' anche come spesso accadeva una critica e un monito alla societa'.

matela
Ha scritto il 24/07/18

Pensavo che L'uomo caduto sulla Terra fosse un bel film....poi ho letto il libro.


Coman83
Ha scritto il Jul 26, 2016, 18:11
“…Si sentì disgustato e stanco di questo posto dozzinale ed estraneo, di questa cultura sfacciata chiassosa sensuale e priva di radici, di questo aggregato di scimmie intelligenti pruriginose ed egoiste, volgari e spensierate, mentre la loro effimera...Continua
Massimo
Ha scritto il Mar 01, 2016, 10:38
And so it was I entered the broken world to trace the visionary company of love, its voice an instant in the wind (I know not whither hurled), but not for long to hold each desperate choice. H. Crane, The Broken Tower (esergo)
Kuruccha
Ha scritto il May 16, 2014, 11:27
"E' strano che tutta la vostra letteratura di fantascienza sulla vita negli altri pianeti dia per scontato che ogni pianeta abbia una sola razza intelligente, un solo tipo di società, una sola lingua, un solo governo."
Pag. 166
Juno Eclipse
Ha scritto il Dec 13, 2008, 23:40
"Le piace il gin liscio?""Non troppo""Ne ho qui una bottiglia". Allungò la mano e prese una bottiglia dalla cesta. Bryce rise, all'improvviso. Non riuscì a trattenersi. Ichabod Crane con un litro di gin nel cestino della merenda. Newton gliene versò
Pag. 114
Juno Eclipse
Ha scritto il Dec 13, 2008, 23:34
Era, se non felice, almeno troppo occupato per essere infelice.
Pag. 102

Nood-Lesse
Ha scritto il Jan 30, 2017, 17:18
La caduta di Icaro
La caduta di Icaro

Danus74
Ha scritto il Mar 10, 2020, 10:47
Newton, Bryce - Anthean head fell on to his spindly Anthean arms and Bryce saw that he was crying. For a moment Bryce stood quiet, staring at him. Then he walked around the table and, kneeling, laid his arm across Newton’s back, and held him gently,...Continua
Giorgia Gia
Ha scritto il Jul 01, 2016, 13:52

Nood-Lesse
Ha scritto il Jan 30, 2017, 12:42
Mozart quintetto per Clarinetto e Archi
Autore:

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi