L' incantatrice di Firenze

Voto medio di 365
| 76 contributi totali di cui 73 recensioni , 3 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
eddy64
Wrote 9/18/20
Un viaggio nel rinascimento sulle ali della fantasia.
Un romanzo che ci fa viaggiare sulle ali della fantasia in pieno rinascimento, tra l’India della dinastia Mogol e la Firenze dei Medici. Un viaggio immaginario, popolato di personaggi storici e non, dove si sviluppano e si intersecano più storie mett...Continua
Agnolina
Wrote 6/8/18

Ci sono passaggi del libro bellissimi... altri molto noiosi che mi hanno fatto pensare di abbandonare il libro. Una volta finito però sono stata contenta di leggerlo fino in fondo.

Agnolina
Wrote 4/27/18
Lettura altalenante

Non so dare un giudizio ben preciso sul libro... a tratti bellissimo, a tratti noioso e pesante.

nicce
Wrote 5/27/17
Molto bello il romanzo di Salman Rushdie L'incantatrice di Firenze, in cui tra storia e favola si legano i destini dell'Occidente - la Firenze rinascimentale - e dell'Oriente - le splendide corti dell'Asia -, tra individui che non si contentano di es...Continua
Valeria
Wrote 8/27/16
Di Rushdie, ho letto un paio di saggi e molti articoli. Questo è il primo romanzo iniziato e portato a termine. Sono letteralmente caduta in trappola, preda del fascino della sua scrittura e del groviglio di storie che si svolgono tra l'impero dei Mo...Continua

millericcioli
Wrote Jul 14, 2010, 19:13
Nel campo di prigionia dei bambini a Uskub si parlavano molte lingue ma c'era un solo Dio. Ogni anno le squadre addette all'arruolamento forzato battevano le strade dell'impero in espansione per riscuotere il devsirme, il tributo dei bambini, e ridu...Continua
Pag. 180
millericcioli
Wrote Jul 14, 2010, 19:07
E' cosi che facciamo tutti? si chiese l'imperatore. Questo vizio della menzogna che incanta, questo continuo abbellimento della realtà, questa pomata applicata alla verit. La verità è dunque una cosa troppo misera per noi? C'è al mondo un uomo che n...Continua
Pag. 102
millericcioli
Wrote Jul 14, 2010, 19:05
aveva voglia di indagare il motivo per cui un uomo restava attaccato a una religione non perchè l'avesse scelta ma perchè era la fede dei suoi padri. E se la fede non fosse affatto una fede ma una semplice abitudine famigliare? forse non esisteva al...Continua
Pag. 87

- TIPS -
No element found
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
No element found
Add the first note!

- TIPS -
No element found
Add the first video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
by Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Book form
Add