La banalità del male

Eichmann a Gerusalemme

Voto medio di 37
| 11 contributi totali di cui 6 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Otto Adolf Eichmann, figlio di Karl Adolf e di Maria Schefferling, catturato in un sobborgo di Buenos Aires la sera dell'11 maggio 1960, trasportato in Israele nove giorni dopo e tradotto dinanzi al Tribunale distrettuale di Gerusalemme l'11 aprile 1 ...Continua
La banalità del male e degli uomini
📝 Difficile riassumere un libro come questo, se non partendo dal titolo che contiene l’essenza stessa di questa testimonianza. DI fronte a gesta mostruose e inumane cerchiamo il mostro, perché è rassicurante e ci permette di prenderne le distanze, ma...Continua
Morgana
Wrote 11/28/20
"I vuoti di oblio non esistono. Nessuna cosa umana può essere cancellata completamente e al mondo c'è troppa gente perché certi fatti non si risappiano: qualcuno resterà sempre in vita per raccontare. E perciò nulla può mai essere praticamente inutile, almeno non a lunga scadenza...La lezione di quegli episodi è semplice e alla portata di tutti. Sul piano politico, essi insegnano che sotto il terrore la maggioranza si sottomette, ma qualcuno no, così come la soluzione finale insegna che certe cose potevano accadere in quasi tutti i paesi ma non accaddero in tutti. Sul piano umano, insegnano che se una cosa si può ragionevolmente pretendere, questa è che sul nostro pianeta resti un posto ove è possibile l’umana convivenza."
La banalità del male è un saggio che mi riprometto di leggere da tantissimo tempo; negli anni ho letto tutto il leggibile sul tema Nazismo e Shoah, romanzi, saggi, biografie, memoir, davvero di tutto. Se siete lettori abituali del blog probabilmente...Continua
4strings
Wrote 5/22/20
Banale?
Citato forse più della Bibbia, eppure, letto per la prima volta a distanza di quasi sessanta anni dalla sua pubblicazione, sembra addirittura banale. Commenti allo storico processo ad un nazista di secondo piano, famoso ben oltre il dovuto per il ruo...Continua
sticken
Wrote 5/5/20
Il tema dell'olocausto è uno di quelli che mi interessano maggiormente e devo dire che questo libro non può mancare nella biblioteca di chi vuole approfondire questa tragedia storica. Se da un lato i contenuti sono sconcertanti e arricchiscono il let...Continua
CaRo
Wrote 4/1/20

Pesante come un macigno.
Pesante come la Storia.
Ti schiaccia inesorabilmente e fa ancora più paura.


Morgana
Wrote Dec 02, 2020, 10:24
"I vuoti di oblio non esistono. Nessuna cosa umana può essere cancellata completamente e al mondo c'è troppa gente perché certi fatti non si risappiano: qualcuno resterà sempre in vita per raccontare. E perciò nulla può mai essere praticamente inutil...Continua
Morgana
Wrote Dec 02, 2020, 10:23
"Ma il guaio del caso Eichmann era che di uomini come lui ce n’erano tanti e che questi tanti non erano né perversi né sadici, bensì erano, e sono tuttora, terribilmente normali. Dal punto di vista delle nostre istituzioni giuridiche e dei nostri can...Continua
Pag. 317
CaRo
Wrote Mar 21, 2020, 17:11
" [...]E come tu hai appoggiato e messo in pratica una politica il cui senso era di non coabitare su questo pianeta con il popolo ebraico e con varie altre razze ( quasi che tu e i tuoi superiori aveste il diritto di stabilire chi deve e chi non deve...Continua
Pag. 319
CaRo
Wrote Mar 21, 2020, 17:07
Se avessero vinto, qualcuno di loro si sarebbe sentito colpevole?
Pag. 317
CaRo
Wrote Mar 14, 2020, 22:51
La posizione di queste persone, che sul piano pratico non poterono mai far nulla, era molto diversa da quella dei cospiratori. Essi avevano conservato intatta la capacità di distinguere il bene dal male, non avevano mai avuto "crisi di coscienza";[.....Continua
Pag. 124

- TIPS -
No element found
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
No element found
Add the first note!

- TIPS -
No element found
Add the first video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
by Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Book form
Add