La donna che leggeva troppo

Voci d'oriente, 6

Voto medio di 382
| 111 contributi totali di cui 93 recensioni , 18 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Nella Persia del 1800 Tahirih Qurratu’l-Ayn è diversa da tutte: nata in una famiglia benestante, è cresciuta libera di studiare. Bellissima e curiosa, scrive poesie e discute di politica, proclamando la dignità delle donne. La sua fama di poetessa è ...Continua
Tulip67
Ha scritto il 31/08/18
La donna che leggeva troppo
Tahirih Qurratu'l - Ayn nasce da una famiglia benestante nella Persia del 1800. E' una donna che viene educata come un uomo: studia, scrive poesie, discute di politica. E' ormai conosciuta in tutto il Paese quando viene accusata di omicidio. Fugge ri...Continua
Elanor
Ha scritto il 25/01/17
Ho ripetuto FATICA 2 volte, in questa recensione..
Una storia davvero molto triste di emancipazione, di quella che potremmo chiamare una martire per la libertà femminile. Però, nonostante la mia favorevole propensione al tema, ho davvero fatto fatica a leggere. Mentre di solito i salti temporali non...Continua
Dajan
Ha scritto il 06/10/16
Quattro stelle piene per questo romanzo particolare. Dal titolo ci si potrebbe aspettare la storia di una donna, in realtà ci troviamo davanti alla storia di un intero paese. Il libro è diviso in più parti e tocca i punti di vista di tutte la persona...Continua
Lexie B
Ha scritto il 23/07/16

Pesante e confusionario

charta
Ha scritto il 07/05/15
Autoreferenzialismo

Imperniato sul tema della libertà femminile, è avvincente nella storia ma eccessivo in personaggi, dettagli e sfasature temporali.
Superbamente tradotto, ogni volta che l'occhio mi cade sul "troppo" del titolo penso a me.


...
Ha scritto il Nov 20, 2013, 15:52
L'umorismo è la peggiore delle eresie nel regno dell'orgoglio.
Pag. 396
Lisadagliocchiblu
Ha scritto il Oct 29, 2013, 16:03
Che mia figlia sia libera e affrancata dalla paura, che faccia tesoro di ogni giorno della sua vita: che possa pensare a me come una donna che amava, anche se fui soltanto una moglie. Le mie invettive sono scritte in inchiostro cremisi; i miei dubb...Continua
Pag. 406
Lisadagliocchiblu
Ha scritto il Oct 29, 2013, 16:00
io rifarei ogni cosa, mio Diletto, sopporterei di nuovo tutto per questo momento. Accetterei ogni accusa, mi sottoporrei a qualsiasi umiliazione, solo per deporre alla tua porta la mia eredità. Sarei felice di farmi zittire a colpi di pietra un'altra...Continua
Pag. 403
Lisadagliocchiblu
Ha scritto il Oct 29, 2013, 15:55
Liberami, mio Diletto, dal desiderio bruciante di convincere. Proteggimi dalla necessità di esercitare influenza, da quel bisogno di convincere che divora la sua stessa fame, che si ciba del suo stesso appetito. Allontana da me la coppa che scatenere...Continua
Pag. 402
Lisadagliocchiblu
Ha scritto il Sep 11, 2013, 18:58
A dar retta a Sua Altezza Imperiale, tutto il paese era sull'orlo della rivoluzione: donne che dispiegavano un'artiglieria di prosa incendiaria, che impugnavano libri come scudi e brandivano penne come se fossero spade. La regina insisteva che un pro...Continua
Pag. 285

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi