La ferrovia sotterranea

di | Editore: Sur
Voto medio di 552
| 94 contributi totali di cui 85 recensioni , 9 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Adibur
Ha scritto il 13/01/19
La ferrovia sotterranea, al tempo dello schiavismo, era una rete di persone, supporti e relazioni che aiutava gli schiavi fuggiaschi del sud degli Stati Uniti a raggiungere gli Stati del nord dove la schiavitù era stata abolita. In questo romanzo...Continua
Layura
Ha scritto il 11/01/19

Un romanzo spietato e toccante al tempo stesso

Mrs Bluthner
Ha scritto il 05/01/19
Libro vincitore del premio Pulitzer 2017 e del National Book Award. Georgia, prima metà del 1800. La protagonista, Cora, nasce in schiavitù all'interno della piantagione di cotone dei Randall. La nonna, Ajarry, venne strappata alla propria terra e ne...Continua
Marozzi
Ha scritto il 17/12/18
Pulitzer doveroso per l'argomento trattato. Non fa mai male parlare di schiavitù, soprattutto nell'America di Trump e in un mondo in cui non è più così chiaro quali siano le conseguenze del razzismo. Un bel romanzo d'avventura in salsa sociale. Pecc...Continua
Lilli Luini
Ha scritto il 01/12/18
Molto duro
Di libri e film sullo schiavismo negli Stati Uniti, ne abbiamo letti e visti a bizzeffe. 
E, duole dirlo, ma ce ne siamo fatti un’idea troppo blanda, complici lo zio Tom e la Mama di Via col vento. Non sto parlando della tratta degli schiavi, cioè de...Continua

Layura
Ha scritto il Jan 05, 2019, 20:34
Il mondo può anche essere cattivo, ma le persone non devono esserlo per forza, possono rifiutarsi.
Pag. 306
Layura
Ha scritto il Jan 05, 2019, 20:33
Non possiamo salvare tutti. Ma questo non significa che non possiamo provarci. A volte un’illusione utile è meglio di una verità inutile. Non crescerà nulla di commestibile in questo freddo gelido, ma possiamo comunque coltivare dei fiori.
Pag. 297
Layura
Ha scritto il Jan 05, 2019, 20:33
Le città bianche si erano semplicemente coalizzate fra loro per sbarazzarsi della roccaforte nera lì in mezzo. È così che agiscono le tribù europee, disse. Se non riescono a tenere una cosa sotto controllo, la distruggono
Pag. 291
Layura
Ha scritto il Jan 05, 2019, 20:32
Come se nel mondo non ci fossero posti in cui andarsi a rifugiare, solo posti da cui scappare.
Pag. 269
Layura
Ha scritto il Jan 05, 2019, 20:32
Ecco ciò che resta dopo che ogni cosa di valore è stata consumata: polvere nera spazzata via dal vento.
Pag. 221

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi