La peste

di | Editore: Bompiani
Voto medio di 5159
| 160 contributi totali di cui 88 recensioni , 67 citazioni , 1 immagine , 4 note , 0 video
Orano è colpita da un'epidemia inesorabile e tremenda. Isolata, affamata, incapace di fermare la pestilenza, la città diventa il palcoscenico e il vetrino da laboratorio per le passioni di un'umanità al limite tra disgregazione e solidarietà. La fede ...Continua
Luca Viti
Ha scritto il 03/07/19
L'uomo per ciò che è
Uno legge Sartre, e come può esimersi dal leggere l'amico suo più grande? Che poi per colpa della politica (è sempre colpa della politica) son rimasti litigati... brutte storie. Ad ogni modo. Questo libro m'è affascinante per almeno tre motivi: - l'...Continua
Chiara
Ha scritto il 30/04/19
Come tutti i romanzi dal tono apocalittico, è facile, se lo scrittore è capace, toccare i temi centrali della vita umana, elevarli, filosofeggiarne, soprattutto quando questa è appesa ad un filo, schiacciata dall’inesorabilità del destino e piagata n...Continua
cd61
Ha scritto il 30/03/19
Tornassi indietro non lo leggerei. Da una parte tema affascinante, sviscerato in tante dimensioni, e voce narrante un medico; dall'altra faticoso, non spicca mai (forse volonariamente) il volo. Stile ed atmosfera buzzatiani, ma prosa a tratti faticos...Continua
M.lle Fatigue
Ha scritto il 20/03/19
"Il bacillo della peste non muore né scompare mai"
Un romanzo dall'elevato valore simbolico che, benché non sia oltremodo elettrizzante, lascia atterriti nelle sue conclusioni: al termine dell'epidemia, l'uomo perde memoria del dolore che ha vissuto, riscaldato dal tepore della pace ritrovata. E se e...Continua
Novecento
Ha scritto il 17/01/19
La peste – Albert Camus “I singolari avvenimenti che dànno materia a questa cronaca si sono verificati nel 194… a Orano…” “Una maniera facile per far la conoscenza d’una città è quella di cercare come vi si lavora, come vi si ama e come vi si muore.”...Continua

Elena
Ha scritto il Apr 05, 2019, 16:11
So soltanto che bisogna fare quello che occorre per non essere più un appestato, e che questo soltanto ci può far sperare nella pace, o, al suo posto, in una buona morte. Questo può dar sollievo agli uomini e, se non salvarli, almeno fargli il minor...Continua
Obookszone
Ha scritto il Mar 16, 2018, 19:39
Ma che vuol dire la peste? E' la vita, ecco tutto.
Pag. 234
Alesya
Ha scritto il Dec 09, 2017, 19:46
«Ma lei sa, io mi sento più solidale coi vinti che coi santi. Non ho inclinazione, credo, per l'eroismo e per la santità. Essere un uomo, questo m'interessa.
Alesya
Ha scritto il Dec 09, 2017, 19:45
L'uomo onesto, colui che non infetta quasi nessuno, è colui che ha distrazioni il meno possibile. E ce ne vuole di volontà e di tensione per non essere mai distratti; sì, Rieux, essere appestati è molto faticoso; ma è ancora più faticoso non volerlo...Continua
Alesya
Ha scritto il Dec 09, 2017, 19:43
Gli innamorati, infatti, erano in preda alla loro idea fissa. Per loro una sola cosa era mutata; il tempo, che durante i mesi dell'esilio avrebbero voluto spingere per affrettarlo, che ancora si accanivano a precipitare, quando ormai si trovavano in...Continua

ZeroZen
Ha scritto il Jan 21, 2015, 13:50
vecchia edizione de La Peste. Livre de Poche
vecchia edizione de La Peste. Livre de Poche

josef
Ha scritto il Dec 30, 2018, 19:53
Biblioteche...
Ha scritto il Apr 29, 2016, 13:50
843.914 CAM 521 Letteratura Francese
Biblioteca...
Ha scritto il Apr 13, 2016, 07:16
843.914 CAM 521

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi