La pista di ghiaccio

Voto medio di 300
| 53 contributi totali di cui 44 recensioni , 8 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Molti anni prima che lo facessero gli sceneggiatori dei grandi serial americani, Roberto Bolaño aveva usato nel suo romanzo d'esordio quella che potremmo chiamare la tecnica delle «confessioni incrociate». In questo perfetto congegno narrativo – dove ...Continua
Alessandro Rocco
Ha scritto il 02/08/19
Il primo Bolano
Giallo/noir sui generis questo di Bolano, opera prima di un autore che troppo presto ha lasciato questo mondo. E se lo si legge si capisce il perché sia stato fonte di ispirazione per la nota serie tv "True detective": il suo libro è un giallo ma sop...Continua
Ornella Mancin
Ha scritto il 01/05/19
Molto bello questo romanzo d'esordio di Bolano. Letto tutto d'un fiato , ha un ritmo serrato da vero noir anche se è molto di più. La storia è raccontata a tre voci dai protagonisti maschi e si dipana intrecciandosi e facendo in qualche modo incon...Continua
Aretino
Ha scritto il 13/04/19
“A volte, la notte, quando facevo dei giri nelle zone buie, con le tende familiari vuote coperte di aghi di pino e le piazzole libere, pensavo alla pista di ghiaccio e quello sì che mi faceva paura. Paura di trovarmi qualcosa della pista, rimasto lì...Continua
Gardy
Ha scritto il 14/03/19
Bizzarro destino quello del romanzo noir d'esordio di Bolaño, così oscuro in origine che talvolta gli viene persino negato questo titolo, così famoso dopo aver ispirato True Detective da apparire convenzionale per quei tratti che lo rendevano dirompe...Continua
Dani Mela
Ha scritto il 15/02/19
Tre voci maschili raccontano la stessa storia, alternandosi. Una località della costa brava, indicata con l'iniziale, Z (Zarauz?); un espatriato cileno che gestisce alcune modeste attività commerciali; un messicano spiantato che lavora come stagional...Continua

Kobayashi
Ha scritto il Nov 28, 2014, 17:25
La tranquillizzai spiegandole che il messicano era un poeta e la ragazza rispose che pure il suo fidanzato, il peruviano, lo era e non si comportava così. Come uno zombi. Non volli contraddirla. Tanto meno quando disse, guardandosi le unghie, che la...Continua
Pag. 132
Kobayashi
Ha scritto il Nov 28, 2014, 17:20
L'accompagnai fino in strada dove aveva parcheggiato la sua bicicletta da corsa, cromata e scintillante. Prima di montare in sella si raccolse i capelli sulla nuca con un nastro nero e disse che mi avrebbe telefonato. Riuscii solo ad assicurarle che...Continua
Pag. 67
Kobayashi
Ha scritto il Nov 28, 2014, 17:15
Si può nuotare e parlare? Sì, si può, certo che si può. ... posso dire che la nostra prima conversazione ebbe luogo nel mare, e la sensazione che provai allora, la certezza che non avrei potuto tornare a riva, il presagio della morte per annegamento...Continua
Pag. 65
Kobayashi
Ha scritto il Nov 28, 2014, 17:08
Per Caridad era come vedere un film proiettato sul cielo. Col passare dei giorni, l'estate portò una razione completa di turisti a Z ed ebbi sempre meno tempo per stare con loro. Fu come se con l'arrivo della gente si allontanassero, camminando all'i...Continua
Pag. 60
Kobayashi
Ha scritto il Nov 28, 2014, 17:06
Entrambe odiavano la spiaggia e il sole. Una volta la vecchia, l'unica che parlava, mi confessò che facevano il bagno di notte, fra gli scogli, completamente nude. La luna fa bene alla pelle, pollastrello!
Pag. 59

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Kobayashi
Ha scritto il Nov 28, 2014, 17:11
da I detective selvaggi pag. 20 poi Lima fece un'osservazione misteriosa. Secondo lui, gli attuali realvisceralisti camminavano all'indietro. Come all'indietro? domandai. - Di spalle, guardando un punto ma allontanandosene, in linea retta verso l'ig...Continua
Pag. 60

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi