La ragazza del treno

di | Editore: Piemme
Voto medio di 5111
| 847 contributi totali di cui 816 recensioni , 24 citazioni , 2 immagini , 4 note , 1 video
La vita di Rachel non è di quelle che vorresti spiare. Vive sola, non ha amici, e ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo grigio lavoro in città. Quel viaggio sempre uguale è il momento preferito della sua g ...Continua
Stefano Menchetti
Ha scritto il 17/07/19
L’estate mi porta a leggere i thriller con maggior frequenza e, in questo caso, stiamo parlando di uno dei più venduti del 2018; secondo me anche dei più sopravvalutati. Rachel tutte le mattine prende il treno per Londra e dal finestrino osserva la v...Continua
Scriccioloroma
Ha scritto il 11/07/19
il punto di vista femminile
Bevete?Siete degli alcolisti? leggete questo libro! Non lo farete più! Donne: amanti,ex mogli, "finte"amiche e il loro punto di vista, uomini che sono solo personaggi secondari... Diari del passato e presente, le vite si intrecciano, ma attenzione la...Continua
Red
Ha scritto il 14/06/19

Sembra scritto per trarne un film. La storia è scontata, con alcuni colpi di scena interessanti. Nel complesso niente di che.

Lore
Ha scritto il 23/04/19
Un gran bel thriller. Una storia molto ben strutturata e sviluppata, è uno di quei libri che ti tengono incollata lì, perché vuoi sapere cosa succede dopo e non vorresti mai finire. E’ poi una storia che può toccare chiunque da vicino, la vita ti può...Continua
AnnyBon86
Ha scritto il 31/03/19
Il mio voto in realtà sarebbe 3.5. È un romanzo dalla trama molto avvincente, che incalza il lettore a proseguire la lettura per cercare di scoprire la verità. Tutto molto fluido e scorrevole anche se mi aspettavo qualcosa di più dal finale, infatti...Continua

Antle26
Ha scritto il Jul 27, 2018, 11:08
“Non c’è sofferenza più grande né tormento più atroce del non sapere: è come una tortura senza fine”.
Pag. 183
Chel
Ha scritto il Jul 26, 2018, 20:38
Ma non posso non essere quella che sono. “Però puoi evitare di fare le cose che fai”
Pag. 334
Emmy
Ha scritto il Jun 19, 2017, 13:49
"Ho paura di ciò che potrei scoprire, ma soprattutto temo di non riuscire a rivivere tutte le azioni insensate che potrei aver commesso sabato sera, le cose che ho detto e la faccia di Tom mentre mi ascoltava. Ho paura di avventurarmi in un territori...Continua
Pag. 105
Elena Garfagnini
Ha scritto il May 11, 2017, 18:51
"Non pretendere che io abbia la testa sulle spalle. Non posso. Non con te"
Pag. 43
Rory
Ha scritto il Feb 26, 2017, 19:28
"...Comincio a credere che non esista una soluzione. L'ho imparato dalla psicoterapia: i buchi della vita non si chiudono più. Devi crescere intorno a loro, come le radici che affondano nel cemento, e devi rimodellarti intorno alle crepe. Lo so bene,...Continua

Frà Mella
Ha scritto il Mar 05, 2017, 16:29
Ladyoceano
Ha scritto il Nov 25, 2016, 10:31
Letto tutto d'un fiato...
Rachel ogni  mattina si trova ad osservare,  dal finestrino del treno che la porta al lavoro,  la vita di una giovane coppia che immagina essere felice e perfetta come non è riuscita ad essere lei con il suo Tom; giorno dopo giorno,  sola, depressa e alcolizzata finisce con il trasferire su quella coppia i suoi sogni infranti, i suoi desideri, a "conoscerli" senza sapere nulla di loro.   Un giorno la donna scompare e Rachel in qualche modo si trova ad esser coinvolta in quella sparizione....inizia così un percorso che fra mezze verità, insospettabili bugie, manipolazioni  mnemoniche e colpi di scena,  porterà a sciogliere il mistero.
La vicenda viene ricostruita dando voce alle due donne cheche accomuna le due  partendo da momenti temporali differenti (Raverticale,  attraverchel indagando analizza la vita della donna procedendo a ritroso, scavando; Megan  raccontando l'antefatto, procedendo verso il momento della scomparsa) finiscono con il convergere, ricostruendo quanto avvenne la notte della scomparsa. Un thriller che ti coinvolge in un doppio viaggio: uno orizzontale,  attraverso le indagini per scoprire cosa sia accaduto alla giovane donna e uno so la solitudine e le fragilità protagoniste.  Scorrevole,  non scontato,  ben architettato e coinvolgente: una lettura facile e accattivante.
Letto tutto d'un fiato... Rachel ogni mattina si trova ad osservare, dal finestrino del treno che la porta al lavoro, la vita di una giovane coppia che immagina essere felice e perfetta come non è riuscita ad essere lei con il suo Tom; giorno dopo giorno, sola, depressa e alcolizzata finisce con il trasferire su quella coppia i suoi sogni infranti, i suoi desideri, a "conoscerli" senza sapere nulla di loro. Un giorno la donna scompare e Rachel in qualche modo si trova ad esser coinvolta in quella sparizione....inizia così un percorso che fra mezze verità, insospettabili bugie, manipolazioni mnemoniche e colpi di scena, porterà a sciogliere il mistero. La vicenda viene ricostruita dando voce alle due donne cheche accomuna le due partendo da momenti temporali differenti (Raverticale, attraverchel indagando analizza la vita della donna procedendo a ritroso, scavando; Megan raccontando l'antefatto, procedendo verso il momento della scomparsa) finiscono con il convergere, ricostruendo quanto avvenne la notte della scomparsa. Un thriller che ti coinvolge in un doppio viaggio: uno orizzontale, attraverso le indagini per scoprire cosa sia accaduto alla giovane donna e uno so la solitudine e le fragilità protagoniste. Scorrevole, non scontato, ben architettato e coinvolgente: una lettura facile e accattivante.

Semola
Ha scritto il Jul 29, 2017, 10:07
brutto, personaggi angosciosi e fangosi. non capisco perchè abbia avuto tanto successo
Katia
Ha scritto il Oct 27, 2016, 16:05
http://www.liberolibro.it/la-ragazza-del-treno-di-paula-hawkins/
Beatrice
Ha scritto il Apr 12, 2016, 12:50
Coinvolgente e ansiogeno, ma nonostante questo il mio preferito del 2015.
Clelia49
Ha scritto il Sep 13, 2015, 09:11

Asahi88
Ha scritto il Nov 24, 2016, 08:27
Paula Hawkins - La ragazza del treno (booktrailer)
Autore:

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi