La sorella cattiva

Voto medio di 34
| 13 contributi totali di cui 11 recensioni , 2 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Maria Cristina è una scrittrice di successo. Aveva diciassette anni quando lasciò il suo paese natale tra i boschi del Canada per scappare da una madre pazza, un padre depresso e una sorella a cui aveva fatto involontariamente del male. A Santa Monic ...Continua
Roberten73
Ha scritto il 03/09/17
storia asciutta e ben narrata stop. protagonista fugge dal piccolo e impervio mondo dei boschi canadesi stop. in cerca surrogati del padre stop. lettura piacevole stop. certi personaggi meglio centrati di altri stop. si guardi ad esempio la sorella n...Continua
Mario Inisi
Ha scritto il 02/10/16
Libro leggero, commerciale, forse piacevole che non ha niente a che fare con la letteratura e di cui mi meraviglia la presenza tra i titoli di narrativa straniera Minimum Fax che in genere compro a occhi chiusi: Purdy, Malamud, Tevis e Yates. Dovrò g...Continua
fiamma
Ha scritto il 05/09/16
la sorella cattiva è maria cristina, scrittrice di successo sfuggita alla soffocante provincia canadese, a una madre pazza e fanatica e a un padre apatico. nel corso di un viaggio a ritroso, dalla california alla sua casa natale, ci viene raccontata...Continua
Mircalla64
Ha scritto il 04/04/16
la sorella che sfuggiva a tutto tranne che al proprio destino
storia dura di una donna che è stata fortunata solo dopo esser sopravvissuta ad anni di fanatismo religioso e isolamento dal mondo, e sarà fortunata solo per breve tempo, la sua fuga servirà al nipote per rifarsi una vita lontano dalla nonna, la pazz...Continua
Adnil
Ha scritto il 19/01/16
Inutile
Non avevo mai letto questa scrittrice e mi sono avvicinata al romanzo quasi casualmente, ho visto una foto su instagram che mi ha incuriosita e poi mi sono fidata del fatto che fosse pubblicato dalla minimum fax. Insomma la storia poteva anche essere...Continua

Ludoviji
Ha scritto il Apr 12, 2015, 09:35
E quando guardava il calendario immaginava che sarebbe passata, indifferente, la data di anniversario della sua futura morte, la data funesta che avrebbe fissato la sua fine, la data che lei viveva ogni volta ignorandola. E l'importanza di quel 27 fe...Continua
Pag. 68
Ludoviji
Ha scritto il Apr 12, 2015, 09:32
Aveva cominciato a scrivere qualcosa la notte prima, dopo quella strana serata passata con Joanne. Qualcosa che sentiva rumoreggiare e palpitare. Ed era come camminare con un tesoro cucito sotto la pelle, vicino al cuore.
Pag. 123

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi