La speranza mi ha tenuto in vita

Voto medio di 48
| 4 contributi totali di cui 4 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
In Cecoslovacchia, nel 1939, inizia per una giovane ebrea la via del dolore e della paura: deportata prima nel ghetto di Theresienstadt e poi nei lager di Auschwitz e Taucha, Ruth subisce la persecuzione nazista fino al 1945, quando gli Alleati la li ...Continua
Ranier
Ha scritto il 10/02/16
Testimoniare
Anche Ruth Elias decide di dar forma ai suoi ricordi, affidandoli a un libro, molto tempo dopo le sue esperienze che la portarono, durante gli anni terribili della seconda guerra mondiale, prima a Theresienstadt, poi a Auschwitz, ed infine, sopravvi...Continua
MissCupofCoffe
Ha scritto il 11/08/12

Angosciante, sentito, lancinante e proprio per questo bellissimo.

DevilKitty
Ha scritto il 21/04/10
Brutale e essenziale nel ricordo. Nessuna pretesa letteraria, del resto è pura sofferenza che si traduce in testo. Fatti orribili, da horror; invece sono fatti veri. Ogni volta che leggo memorie come questa, non posso fare a meno di inorridire al pen...Continua
Layura
Ha scritto il 17/07/07

E' proprio il caso di dire che "finchè c'è vita c'è speranza..."


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi