La vera vita di Sebastian Knight

Voto medio di 284
| 39 contributi totali di cui 32 recensioni , 7 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Sebastian Knight, un geniale scrittore nato a Pietroburgo nel 1899 e educato in Inghilterra, muore in giovane età lasciando alcuni romanzi, una serie di racconti, e un fratellastro, V., che decide di scriverne la «vera vita» ritornando nei luoghi fre ...Continua
elettra
Ha scritto il 01/03/18
Questo è il primo libro che Nabokov scrive direttamente in inglese, quando ormai era già sicuro di trasferirsi negli U.S.A. traspaiono anche qui, come in molti altri suoi lavori molte vicende biografiche. L’origine russa del protagonista e il suo sc...Continua
...
Ha scritto il 30/07/16
Il passato è un nobile combustibile. (p. 166)
"Ricorda che ciò che ti vien detto ha sempre un triplice aspetto: riceve una certa forma da chi racconta, è rimodellato da chi ascolta ed è occultato a entrambi dal morto di cui si narra la storia." (pp. 61, 62) "Tutte le cose appartengono al medesim...Continua
Lui in...
Ha scritto il 10/07/16
Incredibile.

Nabokov è uno scrittore di quelli con la S, la C, la R, e tutto il resto, maiuscole.
E questo romanzo metaletterario ne è la prova.
E' incredible, non trovo altre parole.

Recensire il Mondo
Ha scritto il 26/05/16
Non è che venti o trent´anni fa tutti leggessero subito o subito e solo o solo classici. È che non esistevano i Blog. Non esisteva quindi questo incessante dichiarare le proprie letture e propensioni, che vale anche come ammissione di limiti. Per cui...Continua
Tom
Ha scritto il 07/02/16

Un libro interessante, con una costruzione non semplice e molti spunti che ricordano Borges, ma non mi ha appassionato.


angela
Ha scritto il Oct 31, 2013, 00:50
riuscivo sempre a commettere proprio l'errore che cercavo più ansiosamente di evitare. Nel mio disastroso tentativo di adeguarmi al colore del mio ambiente potevo essere paragonato solo a un camaleonte daltonico.
Camilla
Ha scritto il Jul 28, 2011, 21:44
- Il passato è un nobile combustibile.
Pag. 166
Camilla
Ha scritto il Jul 28, 2011, 21:44
Era entrata nella sua vita senza bussare, come accade di entrare nella stanza sbagliata perchè somiglia vagamente alla nostra. Rimase lì, dimenticando la via di uscita (...)
Pag. 91
Vanished
Ha scritto il Oct 07, 2008, 19:56
'La nostra vita insieme è stata allitterativa, e quando penso a tutte le piccole cose destinate a morire, ora che non le possiamo più condividere, sento come se fossimo morti anche noi. E forse lo siamo. Vedi, quanto più grande era la nostra felicità
Pag. 125
ancarot
Ha scritto il Jan 25, 2008, 10:38
Non posso fare a meno di sentire che c'è qualcosa di essenzialmente errato nell'amore. Degli amici possono bisticciare o lasciarsi, anche elle vecchie e salde amicizie, ma non c'è mai questo spasimo, questo pathos, questa fatalità che avvinghia l'amo...Continua
Pag. 137

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi