Le città invisibili

di | Editore: Einaudi
Voto medio di 8980
| 973 contributi totali di cui 771 recensioni , 201 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Simomauri
Ha scritto il 18/10/19
Ripreso

....con difficoltà ma portato a termine. Spunti di pura poesia. Resta non facile: paragonerei la sua lettura all'ascolto di un buon jazz. Il pop è più facile ma il jazz è il jazz.

Postmeridian
Ha scritto il 07/09/19

seppur verboso
a volte becero
il lirismo e la verità di molti passaggi
mi hanno sfiorato l'anima

ff62
Ha scritto il 08/08/19
È stato detto molto su questo libro, e curiosamente mi trovo d'accordo con ogni commento che leggo tanto è multiforme quest'opera. Ogni città la scopriamo con stupore per accorgerci quasi subito di averla da sempre conosciuta. Si sente forte l'infl...Continua
peoginger
Ha scritto il 18/07/19
Il mondo è tutto qui

E' un libro strano, perciò mi è piaciuto in modo strano. E mentre lo leggo sento il forte impulso di impararlo a memoria perchè per ogni situazione c'è una citazione adatta che potrei fare usando qualche frase di questo libro.

Simomauri
Ha scritto il 30/05/19
Momentaneamente

...accantonato....sarà il momento, sarà la stanchezza, sarà quel che sarà. Dopo una trentina di pagine è tornato sul comodino. Spero di riprenderlo al più presto.


Ulysse78
Ha scritto il Feb 23, 2018, 06:23
[...] una è la città in cui s'arriva la prima volta, un'altra quella che si lascia per non tornare; ognuna merita un nome diverso
Pag. 57
Irene
Ha scritto il Mar 15, 2017, 22:32
L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e divent...Continua
Pag. 170
Irene
Ha scritto il Mar 15, 2017, 21:36
A questo punto Kublai Kan s'aspetta che Marco parli d'Irene com'è vista da dentro. E Marco non può farlo: quale sia la città che quelli dell'altipiano chiamato Irene non è riuscito a saperlo; d'altronde poco importa: a vederla standoci in mezzo sareb...Continua
Pag. 132
Irene
Ha scritto il Mar 15, 2017, 21:24
Il fine d'ogni partita è una vincita o una perdita: ma di cosa? Qual era la vera posta? Allo scacco matto, sotto il piede del re sbalzato via dalla mano del vincitore, resta un quadrato nero o bianco. A forza di scorporare le sue conquiste per ridurl...Continua
Pag. 129
Irene
Ha scritto il Mar 14, 2017, 22:04
La città esiste e ha un semplice segreto: conosce solo partenze e non ritorni.
Pag. 61

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi