Le finestre di fronte

Voto medio di 769
| 72 contributi totali di cui 71 recensioni , 1 citazione , 0 immagini , 0 note , 0 video
"Scritto intorno agli anni Trenta da un genio, questo breve capolavoro è ilromanzo della polizia, del controllo, dell'annullamento totale dell'uomo sottola più potente, importante e demiurgica dittatura poliziesca che l'uomomoderno ...Continua
Phoebes
Ha scritto il 07/11/19
DAVVERO UN PICCOLO CAPOLAVORO
Prima di iniziarlo ricordavo di questo libro solo che avevo già provato a leggerlo e mi ero fermata alle prime pagine. Lo avevo talmente rimosso che ero convinta che fosse un romanzo con Maigret, invece non è nemmeno un giallo. Però mi è piaciuto ver...Continua
Viducoli
Ha scritto il 27/04/18
SPOILER ALERT
L'altra metà di Simenon
La sterminata produzione letteraria di Georges Simenon è ancora oggi, nel nostro immaginario collettivo, indissolubilmente legata alla figura del suo più celebre personaggio, il commissario Jules Maigret. Già a partire dagli anni '30, però, Mondadori...Continua
Attilio Facchini
Ha scritto il 26/01/18
7 palloncini su 10
Oltre a questo romanzo, di Simenon ho letto, per ora, solo il bellissimo “I fantasmi del cappellaio”. La sua è una biografia sconfinata e, davvero, non si sa da dove iniziare. Qualche settimana fa, mi trovavo in libreria e, per puro caso, ho posato g...Continua
Mickdemaria
Ha scritto il 27/04/17
Simenon in Russia
Batumi, sul Mar Nero, estrema propaggine della URSS stalinista, 1932 Questa l'ambientazione di questo breve e potente romanzo di Simenon: Un porto. Quindi anche una "porta", una soglia da cui entrare o uscire, ma come spesso avviene una soglia diffic...Continua
AkeBagheera
Ha scritto il 05/02/17
Angosciante
Siamo alle solite. Piccolo capolavoro di un G E N I O. Fin dalle prime pagine si ha un senso di oppressione, di tragedia, di nullità. Siamo nell'URSS di Stalin, polizia e GPU vigilano tutto e tutti, c'è nell'aria, nelle cose e nelle case un controllo...Continua

BetaFi
Ha scritto il Mar 22, 2012, 20:39
Si portava dovunque la propria solitudine, anche quando si faceva visita a qualcuno [...] Era come una nube protettiva nella quale si camminava, il volto chiuso. [...] Era diventato come gli altri, ecco tutto! Viveva rintanato nella propria tana da d...Continua
Pag. 101

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi