Le intermittenze della morte

Voto medio di 3880
| 817 contributi totali di cui 675 recensioni , 139 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 2 video
Un paese senza nome, 31 dicembre, scocca la mezzanotte. E arriva l'eternità, nella forma più semplice e quindi più inaspettata: nessuno muore più. La gioia è grande, la massima angoscia dell'umanità sembra sgominata per sempre. Ma non è tutto così se ...Continua
Moreno
Ha scritto il 11/07/20

E' stata una rilettura: mi è piaciuto decisamente di più di 5 anni fa.
Saramago ha una fantasia, una ricchezza lessicale e una padronanza della della scrittura davvero notevoli.

Mancioooo
Ha scritto il 02/07/20

ne avevo sentito mirabilie ma sono rimasto un po' deluso.
la scrittura in questo caso è un po' pesante da digerire e tratti drammatici alternati ad altri grotteschi mi hanno destabilizzato e tolto gusto al libro.

Milla
Ha scritto il 28/06/20
Mi è piaciuta la storia, sicuramente originale, fa riflettere pensare ad un mondo in cui le leggi naturali della vita e della morte tutto ad un tratto vengono sovvertite, cambiate, generando effetti che nessuno poteva immaginare. Molto bella anche la...Continua
Ida
Ha scritto il 05/06/20

Saramago non delude mai. Anche se questo libro non raggiunge i livelli di Cecità rappresenta comunque una scrittura geniale. Lo stile inconfondibile, insieme ad una trama insolita ne fanno una testimonianza indiscussa di alta letteratura

Davidetaglia
Ha scritto il 09/05/20

Ottime la premessa e la parte finale con la morte. La parte centrale un po' più debole.


Darkàla92
Ha scritto il Jun 21, 2019, 11:50
[...] Filosofare è imparare a morire.
Pag. 40
Darkàla92
Ha scritto il Jun 19, 2019, 11:57
Ha ragione, signor filosofo, è proprio questo il motivo per cui esistiamo noi [la Chiesa], perché le persone conducano tutta la loro vita con la paura al collo e, giunta l’ora, accolgano la morte come la liberazione.
Pag. 38
Alice
Ha scritto il Apr 28, 2018, 17:51
A proposito, non resistiamo a rammentare che la morte, di per sé, da sola, senza alcun aiuto esterno, ha sempre ammazzato molto meno dell'uomo.
Pag. 113
Alice
Ha scritto il Apr 22, 2018, 19:41
Alla chiesa non si è mai chiesto di spiegare comunque, l'altra nostra specialità, oltre alla balistica, è stata di neutralizzare, con la fede, lo spirito curioso.
Pag. 22
wolenboeken
Ha scritto il Sep 14, 2016, 10:42
Su di noi, la morte conosce tutto, e forse è per questo che è triste. Se è vero che non sorride mai, è solo perché le mancano le labbra, e questa lezione di anatomia ci dice che, al contrario di ciò che ritengono i vivi, il sorriso non è una question...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

A Piccoli Vani
Ha scritto il Mar 23, 2019, 09:13
( Che fastidio! ) Provo vera e propria invidia per chi arriva infondo ad ogni libro soprattutto quando sento affetto per un autore, ma non riesco proprio a proseguire. il grottesco sganascione che dal principio tanto mi divertiva nei dialoghi tra su...Continua

Teofano
Ha scritto il Nov 03, 2015, 18:18
Chopin etude Op.25 No.9
Autore:
marcovalenti
Ha scritto il Dec 08, 2014, 18:32
Suite for Solo Cello no. 6 in D major
Autore: J.S. Bach

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi