Le mie canzoni per i Tazenda by Gino Marielli
Le mie canzoni per i Tazenda by Gino Marielli

Le mie canzoni per i Tazenda

Commenti, aneddoti, ricordi, testi e traduzioni delle mie 63 canzoni e molto, ma molto altro ancora
by Gino Marielli
(*)(*)(*)(*)( )(1)
0Reviews0Quotations0Notes
Description
...è sicuramente una canzone mistica, scritta da chi di mistico aveva soltanto il seme. Questo deve crescere, passare attraverso molte fasi e sperare poi che il sole sia benevolo, ed anche tutte le altre condizioni naturali lo siano. La terra, la luce, l'umidità, l'acqua ed eventualmente anche Dio, per coloro che ci credono, devono appoggiare la vita di questo seme, il quale germoglierà, diventerà forse un frutto, maturerà e morirà, per poi rinascere in un'altra forma.
E' il senso profondo di "Un alenu 'e sole", una canzone che tutti gli amici dei Tazenda hanno amato più di ogni altra. Questo rende i nostri fan persone dolci, bisognose di risposte e disposte ad accogliere domande anche scomode, difficili.

In queste pagine vi sono anche risposte esaustive alle domande più frequenti che vengono rivolte a chi scrive canzoni. Come nasce una canzone? Si scrive prima il testo o la melodia? Di cosa parlare? Esiste l'ispirazione? Si può imparare a comporre o si nasce già predisposti? Esistono trucchetti e stratagemmi per iniziare a comporre un brano? Si può imparare a continuare (molti iniziano una canzone e poi si arenano) ed a concludere un pezzo? Si può migliorare una canzone una volta finita?

Gino Marielli

"Ora sta piovigginando, sembra che i pini piangano e l'autunno stia pensando dove mettere le castagne"
(Chelu Nieddu)
Community Stats

Have it in their library

0

Are reading it right now

0

Are willing to exchange it

About this Edition

Language

Italian

Publisher

Publication Date

Jan 1, 2006

Format

Paperback

Number of Pages

256

ISBN

A000038758