Le quattro casalinghe di Tokyo

Voto medio di 2722
| 549 contributi totali di cui 537 recensioni , 12 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Nel turno di notte di una fabbrica lavorano quattro amiche logorate dalla vita casalinga e coniugale. Il loro sistema nervoso è sottoposto a una continua tensione. La prima a cedere è la più giovane, la graziosa Yayoi, madre e moglie esemplare. Una n ...Continua
Se’
Ha scritto il 24/05/20
Profondo nero

Libro avvincente. Bel ritmo scorrevole e lineare. Storia ben raccontata. Personaggi ben delineati. Intrecci ben definiti. La storia fila liscia che è una meraviglia. Tanti colpo di scena. Ben scritto. Da leggere.

Daenerisv
Ha scritto il 26/04/20
null
Mai titolo fu meno azzeccato. È una storia cupa, torbida, che scende molto in profondità nella 'parte oscura' dell'animo umano. Non lo definirei assolutamente un poliziesco, e d'altronde nemmeno parla di casalinghe. Quattro donne che non potrebbero e...Continua
supernonno
Ha scritto il 02/01/20
ALCUNI PIU’ ED ALCUNI MENO
ALCUNI PIU’ ED ALCUNI MENO I PIU’: - Ritmo serrato e colpi di scena; intreccio astuto - La caratterizzazione delle quattro casalinghe di Tokyo FIN QUI IL LIBRO SI MERITA QUATTRO STELLE I MENO: - Alcune pagine di descrizioni autoptiche ed altre di ses...Continua
Marcara
Ha scritto il 27/11/19
Quattro operaie giapponesi e una vita ben particolare.Yaoyoi uccide il marito, stanca di essere vessata e le tre colleghe la aiuteranno (con diverse motivazioni) a far sparire il cadavere. Ma la storia, ovviamente, non finirà qui. Tra varie vicissitu...Continua
Dex, Books &...
Ha scritto il 20/11/19
Cosa fare se tuo marito ti picchia, passa le notti al nightclub sognando altre donne e intanto dilapida tutti i tuoi risparmi, magari mentre tu ti fai un mazzo così a fare i turni di notte in fabbrica per far quadrare i conti della famiglia? Chiaro e...Continua

Marta7
Ha scritto il May 10, 2018, 14:09
C’è una certa somiglianza tra la sensazione di aver perso la strada e non sapere dove andare e la consapevolezza di non avere più la possibilità di tornare indietro. Ci si sente assolutamente liberi. Sul volto di Satake comparve un sorriso
Marta7
Ha scritto il May 10, 2018, 14:09
Di nuovo fu sopraffatta dal senso di sconfinata solitudine del giorno prima. E tutto questo perché aveva oltrepassato un confine, perché aveva fatto a pezzi un cadavere e lo aveva buttato via, e perché cercava persino di annullarne il ricordo.
Marta7
Ha scritto il May 10, 2018, 14:08
Imai aveva studiato gli atti e le analisi di casi precedenti; quelli in cui gli assassini erano donne avevano due fattori in comune: l’improvvisazione e la solidarietà.
Marta7
Ha scritto il May 10, 2018, 14:08
«Perché c’è sempre qualcosa che non va esattamente come si desidera. È colpa del destino», aveva risposto serio Satake porgendole un biglietto da diecimila yen piegato con cura.
Marta7
Ha scritto il May 10, 2018, 14:07
Era come se Masako fosse circondata da una barriera che impediva alla gente di avvicinarla, come se portasse una specie di “sigillo” che contraddistingue chi lotta da solo contro il mondo intero.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi