Polarpenter
Ha scritto il 24/12/18
L'orrore delle ferite della guerra
Sandor Marai, autore del capolavoro "Le Braci", in questo breve volume, riscoperto soltanto agli inizi del nuovo millennio, ci porta nel pieno degli ultimi giorni della seconda guerra mondiale, alla fine dell'occupazione nazista e agli albori della l...Continua
gis55
Ha scritto il 25/03/18

Le quattro stelline sono legate alla mia stima per il Sandor Marai di Le braci, Confessioni di un borghese, La donna giusta e altri, più che al giudizio su questo romanzo che, in verità, non mi ha convinto fino in fondo.

SirJo
Ha scritto il 14/11/16
Intellettuale vs Grezzo
Due versioni. Versione A In queste pagine l’autore ungherese descrive l’attesa della liberazione da parte di Erzsebet, attesa vissuta in una cantina che funge da rifugio; lo fa con l’intento di descriverci l’angoscia che vive questa ragazza che ha fa...Continua
Sergio
Ha scritto il 27/07/16
Intellettuale vs Grezzo
Due versioni. Versione A In queste pagine l’autore ungherese descrive l’attesa della liberazione da parte di Erzsebet, attesa vissuta in una cantina che funge da rifugio; lo fa con l’intento di descriverci l’angoscia che vive questa ragazza che ha fa...Continua
Mater_Apicellae
Ha scritto il 13/09/15
E' ormai libera, ma non sa che farsene di questa libertà.
Queste 150 pagine scarse di Marai, recuperate dopo molti anni e pubblicate solo nel 2001, mantengono una forza e una nettezza ineguagliabili. Il titolo stesso indica il cuore straziante e straziato della narrazione: la liberazione, così attesa da mil...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi