Lincoln in the Bardo

Average vote of 322
| 11 total contributions of which 4 reviews , 7 quotes , 0 images , 0 notes , 0 video
Petulia
Ha scritto il 29/07/18
Non so mai, in questi casi, se si debba legittimamente premiare l'ingegno di chi si inventa qualcosa di completamente nuovo, oppure la bellezza del romanzo. Prediligendo la seconda, do tre stelle, aggiungendone mezza in più per la prima ragione. Mol...Continua
Ignominia
Ha scritto il 31/03/18
A memorable book
What a book! A fantastic rendition of the time of Lincoln and the world of the dead, the Tibetan Bardo, the Christian limbo, and the illusions we have about reality and life. Grief and loss are so vividly described one may find it overwhelming, but t...Continua
SUN50
Ha scritto il 04/02/18
Lincoln in the Bardo by George Saunders

Apart from the interesting and beautifully described life and times of Lincoln and his pain over his son's death, the book is disappointingly long drawn out, bizarre and, frankly, boring.

Lucy van Pelt
Ha scritto il 13/11/17
Quattro stelle e non cinque, per il fresco vincitore del Man Booker Prize 2017, perché soprattutto all'inizio (ma anche in certi punti verso la metà) è piuttosto farraginoso e difficile da seguire, vuoi per lo stile adottato nella narrazione a mille...Continua

MartaDolomia
Ha scritto il Jun 11, 2018, 09:19
Questo e tutte le cose iniziarono dal nulla, erano latenti in un immenso brodo di energia, ma poi abbiamo dato loro un nome, le abbiamo amate e, in questo modo, le abbiamo portate alla luce.
MartaDolomia
Ha scritto il Jun 11, 2018, 09:19
Qualunque cosa avesse quella persona (willie), ora va restituito (restituito volentieri) perché non è mai stato mio (mai stato suo) e perciò non mi (gli) viene tolto! Mentre io (che ero di willie ma non sono più (soltanto) di willie) ritorno A tanta...Continua
MartaDolomia
Ha scritto il Jun 11, 2018, 09:18
Dalle sue labbra scorrevano costantemente “piccole parole buone che sono consanguinee delle grandi opere di santità”.
MartaDolomia
Ha scritto il Jun 11, 2018, 09:18
È venuto dal nulla, ha preso forma, è stato amato, è sempre stato destinato a tornare nel nulla. Solo non pensavo che sarebbe accaduto così presto. Né che ci avrebbe preceduto.
MartaDolomia
Ha scritto il Jun 11, 2018, 09:18
Ormai è tutto finito. Lui è nella gioia o nel nulla. (Quindi perché affliggersi? Il peggio, per lui, è passato.) Perché lo amavo così tanto e sono abituato ad amarlo e quell'amore deve esprimersi sotto forma di premure, preoccupazione, fatti.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi