Cristina Comencini scrive con straordinaria ricchezza di accenti la storia di una donna che vuole guardare nel mistero dell’esistere, nei segni che i destini generali lasciano nel cerchio delle famiglie, dentro le rovine che anticipano in ...
Miranda
Ha scritto il 13/07/18
Lucy

Sara, antropologa e Franco il marito, si sono amati molto, ma Sara per il suo lavoro e per il suo carattere è spesso lontano dalla famiglia. Sara lascia spesso figli e marito per i suoi viaggi di lavoro. Franco decide di lasciare Sara....

Pierlues
Ha scritto il 07/08/17
Condizionamenti

Chi condiziona chi nei rapporti di coppia, nei rapporti tra genitori e figli? Libro probabilmente ripetitivo in alcuni passaggi ma piacevole da leggere e foriero di spunti e riflessioni per non restare ingabbiati troppo nei legàmi

piperita patty
Ha scritto il 05/07/15
Nei libri, come nella vita, il giudizio é tutta questione di aspettative. Qui erano alte, e in parte sono state deluse. Un libro ben scritto, ma non intenso come vuole far credere. Una storia abbastanza improbabile, una madre incapace di dimostrare i...Continua
Mariuccia
Ha scritto il 09/05/15

Di questo libro non ho capito tanto.
Una serie di eventi e personaggi, una donna libera alla ricerca dell'origine che si perde nella storia di un amore finito. La fine scontata e noiosa.

Shambhala
Ha scritto il 27/08/14
"noi viviamo più di tutto nei nostri pensieri, nel dialogo con noi stessi che ci segue fino alla morte. E li, nei pensieri, la nostra vita torna continuamente. La vediamo passare e ripassare come in una moviola, ci fa male, cerchiamo i dettagli più n...Continua

ღMichelaღ
Ha scritto il Mar 13, 2013, 19:33
Portami con te nel posto in cui sei te stessa, per favore, mi piacerebbe visitarlo, chi te lo dice che non sia anche il mio?
Pag. 93
ღMichelaღ
Ha scritto il Mar 13, 2013, 19:26
Mi interessano gli esseri umani, quando si fanno vedere senza paura. Sulla Scala mobile della piscina, il modo in cui mi guardavi, mi è piaciuto subito.
Pag. 151
ღMichelaღ
Ha scritto il Feb 05, 2013, 20:02
Le gambe delle donne erano una fissazione di Truffaut, ma anche la mia. Nessun viso femminile esprime tanta personalità, le gambe e i piedi delle donne sono parlanti. Non solo le gambe lunghe e ben fatte, proprio tutte, potrei indovinare il caratter...Continua
Pag. 44

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi