Lungo petalo di mare

Voto medio di 259
| 37 contributi totali di cui 33 recensioni , 3 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Francesca SSL
Ha scritto il 31/03/20
Una storia bellissima, tremendamente vera, che parla di abbandono ed esilio, di radici, di gratitudine, di arte e di tanto amore. Uno dei passi che più mi ha toccata è stato quello dell'attracco del Winnipeg in Cile, che riporto, contagiata dalla com...Continua
Gabriella☺
Ha scritto il 28/02/20
Erano secoli che non leggevo più la Allende...non so,l'incantesimo si era rotto...poi le ho voluto dare una opportunità di riscatto...e questo libro mi ha fatto ritrovare la scrittrice che amavo... una bellissima storia familiare che si dipana in du...Continua
Tulip67
Ha scritto il 28/02/20
Lungo petalo di mare
Ultimamente mi è capitato di imbattermi in libri che mi hanno permesso di rispolverare o, molto spesso, di colmare delle lacune in ambito storico e questo romanzo è uno di quelli. Siamo nel 1939 quando la guerra civile spagnola sta per terminare a f...Continua
#theansweris42
Ha scritto il 23/02/20
Reading Challenge 2020 cat 33. un libro ambientato in uno stato che inizi con la C
Il mio terzo Allende, dopo l’Amante Giapponese che non ho amato affatto, e la Casa degli spiriti, un autentico capolavoro, arriva per me “Lungo petalo di mare”, che si posiziona a metà tra i primi due. La storia infatti è superba, ma lo stile non mi...Continua
♪♫ Sylvie ♪♫
Ha scritto il 23/02/20
Esilio e radici, legami e storia. Una storia dimenticata, una storia di fatto attuale e composta da profughi, accoglienza, perdita, dolore, lasciti, separazione. Una storia che riparte proprio da quel 3 settembre 1939 con quel piroscafo francese “Win...Continua

Giulia Macchi
Ha scritto il Jan 11, 2020, 20:09
In quell’istante capì il vero significato di quell’espressione, gli sembrò di aver sentito il suono di un vetro rotto ed ebbe la percezione che l’essenza del suo essere si stesse disperdendo lasciandolo svuotato, senza memoria del passato, senza cosc...Continua
Giulia Macchi
Ha scritto il Jan 11, 2020, 20:08
“Centinaia di migliaia di rifugiati terrorizzati scappavano verso la Francia, dove li attendeva una campagna di paura e odio. Nessuno voleva quegli stranieri, esseri ripugnanti, sudici, fuggitivi, disertori, delinquenti, come li definiva la stampa, c...Continua
Giulia Macchi
Ha scritto il Jan 11, 2020, 20:07
A lei, che lo conosceva dentro e fuori come le sue tasche, quella tardiva vanità suscitò stupore, perché era inaspettata, ma anche compassione; stava scoprendo quanto poteva diventare vulnerabile all’adulazione un vecchio presuntuoso.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

ma3nimato
Ha scritto il Dec 03, 2019, 15:37

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi