Mabel dice sì

Voto medio di 103
| 28 contributi totali di cui 24 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
"Chiunque abbia lavorato in un hotel, giurerà di avere a disposizione un'aneddotica pressoché sterminata sulla clientela", dice il protagonista di questa ipnotica vicenda, che per sbarcare il lunario si vede costretto a fare il portiere di notte in u ...Continua
Anna
Ha scritto il 25/05/17
"Mabel era una leggendaria principessa inglese invocata contro fulmini e serpenti, la parola deriva dal verbo latino "amare" e significa "amabile". "E più che altro la guardai. Non era una bellezza canonica. Bruna, dall'incarnato chiaro, aveva curve...Continua
Sbachechi
Ha scritto il 13/08/16
L'enigma Mabel
Si intuisce subito che l’autore debba aver lavorato come receptionist (anche di notte) in albergo, quantomeno provvisoriamente, forse per mantenersi gli studi come esprime seguendo la vulgata che vuole questo tipo di lavoro come una tappa provvisori...Continua
Stanis...
Ha scritto il 31/07/16
Logori cliché, malcelata supponenza e una buona qualità della scrittura (tale da riuscire a contenere una noia altrimenti diagante) sono i tre vertici attorno ai quali si sviluppa quasta inspida storiella, che cerca con ogni mezzo di apparire poetica...Continua
gabriella
Ha scritto il 12/10/15

Di una bruttezza rara

Anna
Ha scritto il 16/12/14
Letto interamente tra una corsa e l'altra sui mezzi pubblici, mi ha catturato come pochi altri hanno saputo fare, della serie che nemmeno i pettegolezzi peggiori che si proponevano alle mie orecchie riuscivano a distogliermi dalla lettura. Bravo Luca...Continua

Katia Buccella
Ha scritto il Nov 11, 2012, 17:02
Può capitare che la vita non vada esattamente come ci si aspetti. Anzi, è molto probabile che ciò avvenga. Tuttavia, se ho imparato qualcosa in questi anni, è che nessun luogo può dirsi esente da un qualche insegnamento esemplare. Mabel è stato il mi...Continua
Pag. 137
Katia Buccella
Ha scritto il Nov 11, 2012, 17:00
E di certo non era perfetta [...] del resto la perfezione non è di questo mondo, e sopratutto non è amabile
Pag. 136
Katia Buccella
Ha scritto il Nov 11, 2012, 16:55
Qualcosa avevo perso, ma tanto si perde sempre qualcosa. Il pensiero di Mabel a poco a poco si affievolì senza mai spegnersi del tutto. Non c'era più la smania di rintracciarla dei primi tempi, né quella di sapere, ancorché a distanza, che fine avess...Continua
Pag. 127
Katia Buccella
Ha scritto il Nov 09, 2012, 17:24
La mia autostima si abbassava ogni volta che restituivo una chiave, chiamavo un taxi, evidenziavo su una cartina la strada più semplice per una chiesa o un ristorante: ognuno finisce con l'assomigliare al lavoro che svolge.
Pag. 23

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi