Sospesa nell'incantesimo di un parlare inconsueto e di un paesaggio remoto, questa struggente novella, che a prima vista potremmo scambiare per la narrazione di un'infanzia drammatica, ci appare, chiusa l'ultima pagina e appreso il segreto che teneva ...Continua
Elisa (che non...
Ha scritto il 10/06/18
E' un romanzo di formazione scritto da uno dei più grandi scrittori sudamericani, la scrittura non è lineare e neanche semplice perché Miguilim racconta la realtà man mano che accade, con un flusso di coscienza infantile e con quella magia realistica...Continua
Willie the Coyote
Ha scritto il 13/05/16

Ci si trova di tutto, soprattutto emozioni. Un libro duro, durissimo e dolce dolcissimo allo stesso tempo. Come un bambino. Da amare, da "sentire". Non da capire razionalmente.

Mario08
Ha scritto il 05/09/13
Il libro mi è stato consigliato, anzi sussurratomi all'orecchio, appunto sottovoce, senza nessuna pretesa che abbia anche solo vagamente quello stantio polveroso ammuffito profumo di intellettualismo radicale, da una amica anobiana per la quale nutr...Continua
...
Ha scritto il 22/05/13

"Ma poi, tutto quello che c'è stanca, alla fine tutto stanca..." (p. 99)

Castiel
Ha scritto il 11/09/12
quando il bambino era bambino
E' veramente una bella novella. Delicatissima e struggente. Certo, ci vuole pazienza e curiosità per superare l'ostacolo di quello che Tabucchi definisce "un linguaggio inconsueto", che rende la lettura poco fluida, a tratti stanca, ma che è anche il...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi