Millemondi 1971 : Trilogia galattica di Isaac Asimov

Cronache della galassia - Il crollo della galassia centrale - L'altra faccia della spirale

Voto medio di 1719
| 171 contributi totali di cui 151 recensioni , 20 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
« L'edificio dell'astroporto era colossale. ll soffitto non si vedeva quasi e non si vedevano le mura perimetrali, ma solo,uomini e sportelli e piani sovrapposti, che scomparivano lontano nella foschia. » Siamo a Trantor, la capitale dell'immenso imp ...Continua
Betta La Talpa
Ha scritto il 18/02/18
George Lucas, scansati!
Un grande classico non solo della fantascienza, genere ancora di nicchia ma decisamente evoluto e capace di raggiungere un pubblico più ampio rispetto al passato, ma anche della letteratura mondiale. Qui non trovate solo robot, alieni e astronavi man...Continua
negus
Ha scritto il 23/04/17
La forza di un'idea, e poco più
L'idea è quella della "psicostoriografia", una specie di sfera di cristallo che nel futuro immaginato da Asimov assume la dignità di scienza. Sui risvolti di quest'idea si basa l'intera trilogia, colma di intuizioni storiche e con un taglio realistic...Continua
Rik_1980
Ha scritto il 02/03/17

Credo che la parola EPICO basti a descrivere questo capolavoro.

Rosalbaguzzo
Ha scritto il 03/02/17

Grande amore della mia gioventù, occupa un posto d'onore nei miei scaffali.Asimov rimarrà per sempre nel mio cuore, sono ancora in lutto per la sua perdita.

Tommaso
Ha scritto il 17/12/16

Insieme a Verne, Asimov è il re assoluto della fantascienza


Elena
Ha scritto il Jun 04, 2013, 20:14
Non era una gran bella donna, lo ammetteva, anche se per strada si giravano a guardarla. I suoi capelli erano neri e lucidi, ma dritti e lisci, la bocca era forse troppo grande, ma la precisa linea delle sopracciglia delineava gli occhi caldi, color...Continua
Pag. 288
Elena
Ha scritto il Jun 02, 2013, 19:33
- In media, su ogni pianeta, ci sono cinque o sei pezzi grossi che mandano avanti la baracca. Questi vengono eliminati e io non perdo certamente il sonno per loro. Avete capito? E il popolo? E la gente comune? Certo, qualcuno ci rimette la pelle e gl...Continua
Pag. 249
Elena
Ha scritto il Jun 02, 2013, 19:11
Sono stufo che mi dicano che il mio male è sconosciuto. Idioti! Se ci ammaliamo di una malattia non diagnosticata nei libri degli antichi diveniamo tutti degli incurabili. Gli antichi dovrebbero vivere adesso o io al tempo degli antichi.
Pag. 236
Elena
Ha scritto il May 23, 2013, 20:24
Quando suonò il telefono, Limmar Ponyets stava facendo la doccia: la misteriosa relazione che intercorre tra il bagno e il telefono è valida anche se colui che fa il bagno è un viandante degli oscuri spazi della Periferia Galattica.
Pag. 125
Elena
Ha scritto il May 23, 2013, 20:11
Con un grido disperato Wienis rivolse l'arma contro di sé e sparò di nuovo. Cadde al suolo, con la testa disintegrata. Hardin rabbrividì, e mormorò: - Ecco un uomo che ha preferito la violenza fino alla fine. L'ultimo rifugio!
Pag. 121

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi