Voto medio di 19306
| 2.153 contributi totali di cui 1.833 recensioni , 318 citazioni , 0 immagini , 2 note , 0 video
Il Virginian era un piroscafo. Negli anni tra le due guerre faceva la spola fra Europa e America, con il suo carico di miliardari, di emigranti, e di gente qualsiasi. Dicono che sul Virginian si esibisse ogni sera un pianista straordinario, dalla tec ...Continua
Il pianista sull'oceano
Mi chiedo come possa un'opera tanto breve contenere tutta questa immensità. Questo è il primo libro che leggo di Baricco e, l'autore, è entrato già tra i miei preferiti. Per chi ancora non lo avesse letto, si tratta di un monologo, scorrevole e imagi...Continua
Batvali
Wrote 9/5/20

https://bassanobookclub.altervista.org/novecento-un-monologo-alessandro-baricco/

POSIZIONE LIBRERIA

NA 173

Simone
Wrote 8/1/20
Quante vite passano sull'oceano?

Credo che il modo per apprezzare al meglio questo libro sia quello di recitarlo, oppure leggerlo ad alta voce, non semplicemente leggerlo. Ammetto di averlo letto poco dopo aver visto il film (Bellissimo).

mulaky
Wrote 6/13/20
No, non ci siamo per i miei gusti. La storia, che è una favoletta, può anche essere gradevole e in effetti lo è, ma lo stile non mi è piaciuto proprio per niente. La musica non si riesce a sentire con le parole di Baricco, quindi per me è bocciato vi...Continua

Andreabrg
Wrote Apr 16, 2019, 10:36
Non sei fregato veramente finché hai da parte una buona storia e qualcuno a cui raccontarla
Ila
Wrote Apr 10, 2018, 11:07
Il mondo, magari, non l'aveva visto mai. Ma erano ventisette anni che il mondo passava su quella nave: ed erano ventisette anni che lui su quella nave, lo spiava. E gli rubava l'anima.
Antonio Cat.
Wrote Mar 12, 2018, 21:51
Ora tu pensa: un pianoforte. I tasti iniziano. I tasti finiscono. Tu sai che sono 88, su questo nessuno può fregarti. Non sono infiniti, loro. Tu, sei infinito, e dentro quei tasti, infinita è la musica che puoi fare. Loro sono 88. Tu sei infinito. Q...Continua
Antonio Cat.
Wrote Mar 12, 2018, 21:51
Sapeva ascoltare. E sapeva leggere. Non i libri, quelli son buoni tutti, sapeva leggere la gente. I segni che la gente si porta addosso: posti, rumori, odori, la loro terra, la loro storia... Tutta scritta, addosso.
Antonio Cat.
Wrote Mar 12, 2018, 21:51
Più il conto saliva, più ridevamo. E se io ci ripenso, mi sembra che era quella cosa lì, essere felici..

- TIPS -
No element found
Aggiungi per primo una immagine!

Biblioteca Vitale
Wrote Nov 02, 2019, 16:37
#ILP2019/211
Biblioteca...
Wrote Nov 24, 2015, 11:52
Collocazione: NR 11

- TIPS -
No element found
Add the first video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
by Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Book form
Add