Novembre

Voto medio di 264
| 27 contributi totali di cui 19 recensioni , 8 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Romanzo dell'intemperanza romantica e della scoperta dell'amore carnale,scritto da un Flaubert appena diciannovenne, "Novembre" è una confessione autobiografica celata in un'opera di finzione, il cui giovane protagonista incarna molti aspetti dell'au ...Continua
elettra
Wrote 1/3/15

La sua prosa è poesia e i suoi sentimenti coinvolgenti, anche in questo scritto giovanile

VdG
Wrote 9/5/14

frammenti di un discorso amoroso... dove la vita prende la sua rivincita su gli ideali

Flaubert non scrisse mai versi, e raggiunse la poesia attraverso le condizioni più genuine della prosa.

Maris
Wrote 3/17/13
SPOILER ALERT
Mi è piaciuto: lo stile è bello, i sentimenti dell'autore filtrano attraverso ogni parola e ti coinvolgono. La storia è ricca di triste malinconia, narrando di quando Flaubert, appena ventenne, conosce una prostituta di nome Marie e con lei vive un i...Continua
"Oh no, no, preferisco credere che si è morti del tutto, che niente esca dalla bara; e se bisogna ancora sentire qualcosa, che sia il proprio nulla, che la morte si nutra di se stessa e si ammiri; vita appena a sufficienza per sentire che non si esis...Continua

Letizia_
Wrote Dec 26, 2014, 18:51
Tutte le passioni entravano in me e non potevano più uscirne, ci stavano strette; si infiammavano le une con le altre come per effetto di specchi concentrici; modesto, ero pieno di orgoglio; in solitudine, sognavo la gloria; ritirato dal mondo, moriv...Continua
Pag. 46
Letizia_
Wrote Dec 26, 2014, 18:44
(..) e siccome ero impudente, credevo di esser tranquillo; mi sentivo il cuore vuoto, ma quel vuoto era un abisso.
Pag. 41
Letizia_
Wrote Dec 26, 2014, 18:43
(..) e soprattutto quando una donna mi sfiorava passando o mi guardava in viso, avrei voluto amarla mille volte di più, soffrire ancora di più e che il piccolo battito del mio cuore potesse squarciarmi il petto.
Pag. 35
Letizia_
Wrote Dec 26, 2014, 18:41
(..) ella tendeva le braccia, gridava, piangeva, i suoi occhi lampeggiavano, chiamava qualcosa con incredibile trasporto e, quando riprendeva il motivo, mi sembrava che mi strappasse il cuore con il suono della sua voce, per unirlo a sé, in una vibra...Continua
Pag. 32
Letizia_
Wrote Dec 26, 2014, 17:42
(..) vita appena a sufficienza per sentire che non si esiste più.
Pag. 55

- TIPS -
No element found
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
No element found
Add the first note!

- TIPS -
No element found
Add the first video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
by Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Book form
Add