RIstampe: 2007, 2008, 2009, 2011. Questo volume nasce da un progetto di rilettura del poema omerico destinatoalla scena teatrale. Baricco smonta e rimonta l'Iliade creando ventunmonologhi, corrispondenti ad altrettanti personaggi del poema e al pers ...Continua
Sere Mo
Ha scritto il 13/05/20
Sì. lo so: questo libro non è e non potrà mai eguagliare l'originale, ma io con le opere scritte in versi ci litigo sempre, mentre questo è in prosa. Sicuramente un po' tagliato, sicuramente ridotto... però mi è piaciuto. L'ho trovato comunque appass...Continua
cartagio
Ha scritto il 10/05/20
PRETENZIOSO
Mi dispiace ma le reinterpretazioni dei classici proprio non riesco a digerirle. Penso siano quasi sempre (in questo caso sicuramente) dei tentativi di mostrarsi intelligenti e colti andati a finire molto male. La si può definire una figuraccia su ca...Continua
AlessandraE
Ha scritto il 05/05/20
Non avendo fatto studi classici non avevo mai studiato Omero e mai letto l'Iliade, ma un po' come succede per le fiabe, alcune sono cose le apprendi per osmosi. Questo adattamento di Baricco a lettura teatrale raggiunge due fondamentali obbiettivi:...Continua
Superele82
Ha scritto il 05/04/20
Si poteva fare di più...
Maratona mattutina per finire le ultime trenta pagine di "Omero, Iliade" di Alessandro Baricco, una breve riscrittura in prosa del celebre poema epico. L'autore ripercorre i passi di Omero aggiungendo qui e là qualche breve paragrafo di sua mano, dev...Continua
mulaky
Ha scritto il 06/02/20
Devo dire che mi aspettavo di più, invece è una Iliade più corta in prosa. Scorrevole certamente, ma secondo me "monca". Molto piccolo il contributo poetico di Baricco e forse è questo ciò che manca veramente. Interessante in parere finale dell'autor...Continua

Richardgiuliani
Ha scritto il Nov 23, 2014, 16:22
"Si possono rubare buoi e grasse pecore, ci si può riempire i cavalli di tripodi preziosi, comprandoli con l'oro: ma la vita non puoi rapirla, non puoi comprarla.
Pag. 67
Erikare
Ha scritto il Mar 14, 2011, 15:39
la guerra è un'ossessione dei vecchi, che mandano i giovani a combatterla.
Pag. 19
Erikare
Ha scritto il Mar 14, 2011, 15:36
E allora si andò a sedere, da solo, in riva al mare bianco di schiuma, e scoppiò a piangere, con davanti a sé quella distesa infinita. Era il signore della guerra e il terrore di ogni Troiano. Ma scoppiò in lacrime e come un bambino si mise a invocar...Continua
Pag. 17
Erikare
Ha scritto il Mar 14, 2011, 14:37
[...] i nomi non sono una cosa noiosa da liquidare velocemente litigando con l'accento, ma suoni eterni, che meritano rispetto, e che, a modo loro, producono piacere.
Pag. 10
Ali
Ha scritto il Aug 02, 2010, 10:58
il compito di un vero pacifismo dovrebbe essere non tanto demonizzare all'eccesso la guerra, quanto capire che solo quando saremo capaci di un'altra bellezza potremo fare a meno di quella che la guerra da sempre ci offre. Costruire un'altra bellezza...Continua
Pag. 162

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi