Voto medio di 738
| 75 contributi totali di cui 56 recensioni , 16 citazioni , 1 immagine , 2 note , 0 video
Scritte tra il 1824 e il 1832, le Operette morali sono tra i più alti capolavori della letteratura italiana: prose e dialoghi che hanno per protagonisti personaggi storici, tra cui Tasso, Parini, Plotino, Copernico, e immaginari, come gnomi e follett ...Continua
Koluber
Wrote 9/15/20
Quattro persone avrei voluto come amici: Schopenhauer, per discutere assieme del nostro disgusto. Mainlander, per discutere assieme sulla morte di Dio. Caraco, per discutere circa l'atto di "cortesia". Ed infine Leopardi: con lui non avrei discusso,...Continua
Diceros
Wrote 4/3/20
Rilette dopo quarant’anni per riscoprire un autore, ed il suo pensiero, determinante per la nostra cultura ho trascurato di più l’aspetto poetico e linguistico per ragionare un pochino sull’idee e le convinzioni di Leopardi. Nelle operette, spesso sc...Continua

Di fronte ad opere fondamentali come questa, ogni altra lettura diventa superflua.

A.
Wrote 5/17/19
Pagina 261 [Dal "Dialogo di Tristano e di un amico"]
Amico mio, questo secolo è un secolo di ragazzi, e i pochissimi uomini che rimangono, si debbono andare a nascondere per vergogna, come quello che camminava diritto in paese di zoppi. E questi buoni ragazzi vogliono fare in ogni cosa quello che negli...Continua
Operette morali
Non ci sono dubbi sulla validità delle Operette morali: da quasi due secoli critici e studiosi autorevoli hanno sviscerato, elogiato e valorizzato questo testo ed è nelle parole di De Sanctis che ho trovato la miglior descrizione dell'esperienza di l...Continua

Da-Nee Oslo
Wrote Dec 30, 2015, 21:37
Ma se mi dolessi piangendo, darei noia non piccola agli altri, e a me stesso, senza alcun frutto. Ridendo dei nostri mali, trovo qualche conforto; e procuro di recarne altrui nello stesso modo. Se questo non mi vien fatto, tengo comunque per fermo ch...Continua
Veza
Wrote Dec 03, 2015, 18:38
Dall'odio e dall'ira degli uomini si teme assai piú che dall'amore e dalla gratitudine non si spera, e ragionevolmente.
Nymphette (Selene)
Wrote Dec 15, 2012, 16:49
Ma Giove seguitò dicendo: avranno tuttavia qualche mediocre conforto da quel fantasma che essi chiamano Amore; il quale io sono disposto, rimuovendo tutti gli altri, lasciare nel consorzio umano. E non sarà dato alla Verità, quantunque potentissima e...Continua
Pag. 27
Nymphette (Selene)
Wrote Dec 15, 2012, 16:22
Giove li rimosse da questo concetto mostrando loro, oltre che non tutti i geni, eziandio grandi, sono di proprietà benefici, non essere tale l'ingegno della Verità, che ella dovesse fare gli stessi effetti negli uomini che negli Dei. Perocché laddove...Continua
Pag. 23
GuGo
Wrote Oct 14, 2011, 14:33
Diceva altresì che ognuno di noi, da che viene al mondo, è come uno che si corisa in un letto duro e disagiato: dove subito posto, sentendosi stare incomodamente, comincia a rivolgersi sull'uno e sull'altro fianco, e mutar luogo e giacitura a ogni po...Continua
Pag. 203

*La Lady Nera*
Wrote Feb 24, 2016, 15:38
Le operette morali - Giacomo Leopardi - Garzanti
Le operette morali - Giacomo Leopardi - Garzanti

Biblioteche...
Wrote Jan 25, 2017, 09:19
858.7 LEO 9663 Filosofia e Psicologia
Biblioteche...
Wrote Apr 22, 2016, 11:03
853.708 LEO 4823 Letteratura Italiana

- TIPS -
No element found
Add the first video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
by Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Book form
Add