Operette morali

di | Editore: Guida
Voto medio di 704
| 73 contributi totali di cui 54 recensioni , 16 citazioni , 1 immagine , 2 note , 0 video
Riveduto sull'edizione critica curata da Ottavio Besomi, il testo delleOperette morali si avvale, in questa edizione, dell'introduzione e delcommento di Cesare Galimberti. Attraverso una lettura che mette in luce itratti gnostici della visione di Leo ...Continua
A.
Ha scritto il 17/05/19
Pagina 261 [Dal "Dialogo di Tristano e di un amico"]
Amico mio, questo secolo è un secolo di ragazzi, e i pochissimi uomini che rimangono, si debbono andare a nascondere per vergogna, come quello che camminava diritto in paese di zoppi. E questi buoni ragazzi vogliono fare in ogni cosa quello che negli...Continua
Daniele Cascone
Ha scritto il 05/02/19
Operette morali
Non ci sono dubbi sulla validità delle Operette morali: da quasi due secoli critici e studiosi autorevoli hanno sviscerato, elogiato e valorizzato questo testo ed è nelle parole di De Sanctis che ho trovato la miglior descrizione dell'esperienza di l...Continua
Luca Viti
Ha scritto il 11/12/18
L'ironia Leopardiana
Questo libro è del mille ottocento venti e quattro. 1824 Leopardi nasce nel 1798. Per capirsi, nasce quindi anni dopo Manzoni e scrive questa raccolta TRE anni prima la celeberrima ventisettana, edizione ultima dei vari Fermo e Lucia, Gli Sposi Prome...Continua
Les75
Ha scritto il 29/12/17

Grande scoperta giovanile, è un volume capace di segnare l'immaginario giovanile e non. Lettura imprescindibile.

Paggi
Ha scritto il 20/02/17
Se questi miei sentimenti nascano da malattia, non so: so che, malato o sano, calpesto la vigliaccheria degli uomini, rifiuto ogni consolazione e ogn'inganno puerile, ed ho il coraggio di sostenere la privazione di ogni speranza, mirare intrepidament...Continua

Da-Nee Oslo
Ha scritto il Dec 30, 2015, 21:37
Ma se mi dolessi piangendo, darei noia non piccola agli altri, e a me stesso, senza alcun frutto. Ridendo dei nostri mali, trovo qualche conforto; e procuro di recarne altrui nello stesso modo. Se questo non mi vien fatto, tengo comunque per fermo ch...Continua
Veza
Ha scritto il Dec 03, 2015, 18:38
Dall'odio e dall'ira degli uomini si teme assai piú che dall'amore e dalla gratitudine non si spera, e ragionevolmente.
Nymphette (Selene)
Ha scritto il Dec 15, 2012, 16:49
Ma Giove seguitò dicendo: avranno tuttavia qualche mediocre conforto da quel fantasma che essi chiamano Amore; il quale io sono disposto, rimuovendo tutti gli altri, lasciare nel consorzio umano. E non sarà dato alla Verità, quantunque potentissima e...Continua
Pag. 27
Nymphette (Selene)
Ha scritto il Dec 15, 2012, 16:22
Giove li rimosse da questo concetto mostrando loro, oltre che non tutti i geni, eziandio grandi, sono di proprietà benefici, non essere tale l'ingegno della Verità, che ella dovesse fare gli stessi effetti negli uomini che negli Dei. Perocché laddove...Continua
Pag. 23
GuGo
Ha scritto il Oct 14, 2011, 14:33
Diceva altresì che ognuno di noi, da che viene al mondo, è come uno che si corisa in un letto duro e disagiato: dove subito posto, sentendosi stare incomodamente, comincia a rivolgersi sull'uno e sull'altro fianco, e mutar luogo e giacitura a ogni po...Continua
Pag. 203

*La Lady Nera*
Ha scritto il Feb 24, 2016, 15:38
Le operette morali - Giacomo Leopardi - Garzanti
Le operette morali - Giacomo Leopardi - Garzanti

Biblioteche...
Ha scritto il Jan 25, 2017, 09:19
858.7 LEO 9663 Filosofia e Psicologia
Biblioteche...
Ha scritto il Apr 22, 2016, 11:03
853.708 LEO 4823 Letteratura Italiana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi