È la storia di Aristeo, nome da dio minore. Figlio unico. Adorato. Maschio. Un dialogo muto con un padre morente sul crinale di una vita divisa tra erudizione, desideri mancati, e violenza. È la storia d'amore con Nina, la sua donna, «che parla la li
amapola
Ha scritto il 25/11/16
25 novembre Giornata mondiale contro la violenza sulle donne
Non volevo limitarmi alle statistiche (e comunque anche quest’anno, ad oggi, le vittime di femminicidio in Italia sono oltre cento, per la precisione 117). Pensavo di aver trovato la lettura adatta a questa ricorrenza, invece sono annegata nel Mare d...Continua
Alessandro Rocco
Ha scritto il 18/05/16
Rapporti morbosi
Un coacervo di rapporti morbosi quelli che accompagnano il protagonista di questo romanzo. Raccontato in prima persona dal protagonista, un lungo dialogo senza contraddittorio in cui gli unici contributi esterni sono i biglietti criptici dell'amante...Continua
Linda
Ha scritto il 02/09/15
Aristeo si racconta al padre, in fin di vita. Della sua relazione con Nina dice cose come: “Non è volubile. Volatile è la parola giusta. Imprendibile come un uccello. Mentre io sono un grosso pesce che salta fuori dall’acqua e cerca di afferrarla. Me...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi