Passavamo sulla terra leggeri

Voto medio di 645
| 119 contributi totali di cui 107 recensioni , 12 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Salvapinn
Ha scritto il 04/08/19
Passavamo sulla terra leggeri come acqua, come acqua che scorre, salta, giù dalla conca piena dalla fonte, scivola e serpeggia fra muschi e felci, fino alle radici delle sughere e dei mandorli o scende scivolando sulle pietre, per monti e colli fino...Continua
Ludovica
Ha scritto il 28/07/19
Speciale
Questo è un libro speciale, sotto più punti di vista. La prima cosa in cui è speciale il titolo, la cui magia mi ha invasa mentre lo sentivo nominare per la prima volta, in un momento che poi si è rivelato significativo anche dal punto di vista perso...Continua
Patrizia Niutta
Ha scritto il 09/01/19
Ha il sapore del canto epico questo libro che in duecento pagine ci restituisce la storia di un popolo, il popolo sardo, con le sue leggende, le sue credenze, i suoi miti. È un popolo fiero, forgiato da una terra dura come lo sono tutte le isole, dal...Continua
KillDevilHill
Ha scritto il 03/07/18
Un'epica fatta di agganci all'archeologia con il ritmo del racconto orale, la mitopoiesi di un'isola che comprende ogni luogo geografico al suo interno e che si compone di un'infinità di piccoli fatti senza importanza (tutti scelti da chi racconta co...Continua
Bichichi
Ha scritto il 28/02/18
Sardegna epica
Una breve ma romanzata storia della Sardegna, dagli albori fino al periodo dei Giudicati.Un libro che cattura, che probabilmente incuriosisce chi non conosce per niente la storia della Sardegna e che affascina chi come ama questa terra e ne conosce,...Continua

*Elena* [...
Ha scritto il Dec 10, 2011, 23:06
«Dicono fosse donna, donna bella, avara, proprietaria di terre e mulini, un giorno torna di campagna con un cesto d’uva e incontra un bandito ferito che dice: “Morirò questa notte, dammi un grappolo della tua uva perché la morte sia più dolce”. La do...Continua
Pag. 123
*Elena* [...
Ha scritto il Dec 10, 2011, 22:54
Non so definire la parola felicità. Ovvero: non so che sia la felicità. Credo di avere sperimentato momenti di gioia intensa, da battermi i pugni sul petto, al sole, alla pioggia o al coperto, urlando (a volte vorrei farlo e non si può, sarebbe giudi...Continua
Pag. 30
*Elena* [...
Ha scritto il Dec 10, 2011, 22:53
Eravamo gente alta e stando nell’isola siamo diventati piccoli perché tutto trapiantato nelle isole di questo mare diventa più piccolo, più scuro, più gustoso? O gente piccola già in origine? Piccoli di statura, scuri di pelle, abituati a pensare, ra...Continua
Pag. 44
*Elena* [...
Ha scritto il Dec 10, 2011, 22:49
Finché i corpi respirano è possibile abbracciarsi. I cuori cantarono insieme: "Giorni, notti, male, bene, coraggio gioia, tutto ho vissuto per te!"
Fumun
Ha scritto il Mar 07, 2011, 16:11
Ho meditato, disse Antonio Setzu. Credo il motivo questo: gli uomini dei Savoia, mentre lo storico savoiardo scriveva, profanavano i monti della resistenza. Armati in nome del re occupavano i pascoli e i frutteti. Incendiavano i boschi, avanzavano co...Continua
Pag. 119

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi