Profondo nero

Mattei, De Mauro, Pasolini. Un'unica pista all'origine delle stragi di Stato

Voto medio di 129
| 36 contributi totali di cui 22 recensioni , 14 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Erano gli anni Settanta. Il giornalista De Mauro stava preparando la sceneggiatura del film di Francesco Rosi sulla morte di Enrico Mattei, il presidente dell'Eni che osò sfidare le compagnie petrolifere internazionali.Lo scrittore Pasolini stava scr ...Continua
H. P. Lovecraft
Ha scritto il 05/07/16
Molto interessante e ben scritto

Un saggio che lega insieme i delitti Mattei Pasolini e De Mauro.

Per chi è mediamente informato non viene rivelato nulla di davvero inedito ma resta il fatto che il libro è molto ben scritto e documentato.

Consigliato.

A Dessy
Ha scritto il 15/11/12

L'intuizione geniale di Mattei è stata che una nazione senza indipendenza energetica è un paese senza futuro. A pensarci bene è un idea banale ma nessun politico in questi ultimi sessanta anni ci ha mai ragionato sopra. Possibile?

anti.anto
Ha scritto il 10/03/12
"Per me i partiti sono come taxi. Salgo, pago la corsa e scendo" E.Mattei
C'è un filo nero, come un rivolo di petrolio, che percorre la storia italiana degli ultimi 50 anni. Questo filo conduttore nasce nel 1943 tra i partigiani e collega l'assassinio di Mattei, i tentativi falliti di golpe militare, l'omicidio di De Mauro...Continua
Therockrokers
Ha scritto il 14/10/10

bellissimo libro scritto da due grandi giornalisti

Morenacioc
Ha scritto il 03/07/10
Personalmente l'ho ritenuto un libro interessante, che mi ha dato l'opportunità di colmare delle mie lacune circa una parte di storia italiana che non conoscevo nel dettaglio (E. Mattei), di approfondire invece quella relativa all'assassionio di M. D...Continua

Zimo
Ha scritto il Aug 29, 2012, 20:47
Vera o meno che fosse l'idea di un «progetto autoritario», l'ennesimo piano golpista in Italia (sarebbe il terzo dopo i due falliti: il Piano Solo del 1964 e il golpe Borghese del 1970) attribuito a Cefis nella seconda metà degli anni Settanta, quell...Continua
Pag. 259
Zimo
Ha scritto il Aug 29, 2012, 20:42
È interessante, a questo proposito, leggere parte dell'intervista rilasciata poco prima di morire, quando aveva ottantatré anni, dall'agente di cambio Aldo Ravelli detto «il re Mida della Borsa», per mezzo secolo punto di riferimento di Piazza Affari...Continua
Pag. 257
Zimo
Ha scritto il Aug 29, 2012, 15:03
Nel «I Blocco Politico», Pasolini scrive che Troya-Cefis, «con la cricca politica ha bisogno di anticomunismo ('68): bombe attribuite ai fascisti». In realtà, le bombe di questa prima fase del terrorismo vengono attribuite dagli apparati non ai fasci...Continua
Pag. 252
Zimo
Ha scritto il Aug 29, 2012, 14:53
Perché è sparito proprio l'«Appunto 21»? Chi aveva interesse a farlo sparire? Nel capitolo scomparso che, almeno a giudicare dal titolo, illumina con lampi di chiarezza l'economia politica delle stragi in Italia, Pasolini racconta dunque «le imprese...Continua
Pag. 248
Zimo
Ha scritto il Aug 29, 2012, 13:49
Petrolio è il «romanzo delle stragi», è il primo romanzo della letteratura italiana che si trasforma in documento di denuncia per smascherare la natura perversa e assassina del potere in Italia. Pasolini è il primo (e finora l'unico) a collegare espl...Continua
Pag. 237

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi