Quando lei era buona

Voto medio di 466
| 83 contributi totali di cui 79 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Quando era ancora una bambina, Lucy Nelson ha vissuto il fallimento di un padre alcolizzato e violento che entrava e usciva di prigione. Da allora ha sempre cercato di correggere gli uomini intorno a lei: anche se questo poteva voler dire sacrificare ...Continua
Caterina Bevilacqua
Ha scritto il 01/06/19
Rabbia
Solo chi ha familiarità con rabbia può capire davvero a fondo questo libro. Lucy, il personaggio principale, non è che questo: rabbia. E la rabbia contro la vita, che gli ha dato un padre ubriacone, una madre remissiva, una famiglia imperfetta, ha pe...Continua
Nicolò
Ha scritto il 11/05/19
Un personaggio grottesco, ma meraviglioso
"Quando Lei era buona" è il romanzo che avrei voluto scrivere io. Ho iniziato un racconto su queste corde qualche anno fa, mai finito, e appena mi è capitato tra le mani il romanzo di Roth, mi è bastato un secondo per capire che stavamo parlando dell...Continua
Lagartija
Ha scritto il 21/01/19
Un’altra pugnalata allo stomaco firmata P. Roth. E me la sono andata a cercare di proposito, sapendo a cosa sarei andata incontro: una viscerale ed inquietante discesa negl’inferi dell’anima, una disamina della sua abiezione e meschinità e della trag...Continua
sandra
Ha scritto il 13/01/19
Lucy Nelson fin da bambina cresce con l’ossessione di essere buona, non tanto nel senso di animo buono, ma di essere una persona vera, onesta, pronta a dire sempre la verità e sbatterla in faccia a chi si nasconde dietro cortine di ipocrisia. Nella p...Continua
puntoeacapo
Ha scritto il 17/12/18
Un po' mi hanno annoiato tutti quei dialoghi, come pure le continue paranoie e rigidità di Lucy, anche se comprensibili vista la famiglia in cui è cresciuta. Ma, a parte questo, il romanzo è bello. Un Philip Roth ancora giovane, ma già capace di sond...Continua

untipoparticolare
Ha scritto il Feb 14, 2018, 09:54
- Senti, tu, - disse lei, con il cuore che le batteva come se fosse appena accaduta una terribile catastrofe, - senti, tu, - ripeté, - lasciami in pace! - E da quel momento, lui non riuscì a farlo.
Pag. 105
untipoparticolare
Ha scritto il Feb 14, 2018, 09:50
Alle superiori non aveva mai bazzicato con gli sportivi, né con nessun altro gruppo, se poteva evitarlo; in un gruppo si perde la propria identità, e Roy si considerava un po' troppo individualista. Non un solitario, ma un individualista, e c'è una g...Continua
Pag. 59
untipoparticolare
Ha scritto il Feb 14, 2018, 09:49
Aveva vent'anni, e nessuno doveva venirgli a dire che era ora che pensasse a diventare uomo. Perchè lui ci pensava, eccome se ci pensava.
Pag. 49
untipoparticolare
Ha scritto il Feb 14, 2018, 09:47
Il punto era che lui non aveva bisogno di un materasso per ammortizzare le cadute. Perchè non sarebbe più caduto. E il problema era proprio quello: tutti quei materassi e quei sostegni per aiutarlo a ricominciare erano serviti solo ad impedirgli ogni...Continua
Pag. 31

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi