Questi sono i nomi

Boreali. La grande letteratura del Nord, 23

Voto medio di 68
| 26 contributi totali di cui 17 recensioni , 9 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
«Questi sono i nomi dei figli di Israele...» Così comincia il libro dell’Esodo, ma i sette profughi che vagano nella steppa sconfinata dell’Asia centrale non hanno nome. Non ricordano da quanto camminano, scaricati da un camion, divorati dagli stenti ...Continua
fahrenheit51
Ha scritto il 17/02/19
Dopo La morte di Murat Idrissi ho deciso di leggere questo altro romanzo di Wieringa, colpito dalla sua prosa essenziale, affilata, a volte poetica che va dritta al cervello ed ai sensi, riuscendo a calarti immediatamente nelle situazioni che descr...Continua
Samuele
Ha scritto il 06/01/19
Siamo ai confini dell'Impero, alla sua periferia decaduta e mezza dimenticata. Un paese che, magari, ha avuto un passato se non di splendore, quanto meno di una maggior ricchezza culturale e di vita. Ormai ridotto a un buco di funzionari statali corr...Continua
KillDevilHill
Ha scritto il 11/04/17
L'accostamento a Sebald o altri nomi altisonanti mi pare eccessivo; Wieringa però è un buon narratore che sa tenere in vita una storia che non riesce quasi mai a camminare davvero. La parte dei profughi nel deserto è certamente la migliore per come r...Continua
Héctor Genta...
Ha scritto il 22/10/16
Homo hominis lupus/homo hominis deus
Un Wieringa sorprendente, lontano anni luce dai fuochi d’artificio di Joe Speedboat, confeziona qui un gran un romanzo partendo da un tema di triste attualità, quello dei migranti. In Questi sono i nomi due sono le storie che si alternano fino ad inc...Continua
...
Ha scritto il 05/12/15
Due viaggi si intersecano nel racconto di questo libro. Il viaggio interiore di un commissario di polizia stanco, corrotto, incarognito nelle sue abitudini, solo. Il viaggio di attraversamento della steppa di un gruppo di profughi affamati e assetati...Continua

Sidner
Ha scritto il Sep 08, 2014, 11:58
Partire senza sapere dove andare, è questa la morte!
Pag. 297
Sidner
Ha scritto il Sep 08, 2014, 11:57
Una vita lunga non è una virtù. Mi risparmi. Ha mai visto un vecchio felice? Una persona anziana soddisfatta? La vecchiaia è una condizione precaria. Sembra che tutte le disgrazie si accordino per aggredirti nello stesso momento.
Pag. 286
Sidner
Ha scritto il Sep 08, 2014, 11:56
Sa come si dice, la legge è un serpente che morde solo chi è scalzo.
Pag. 263
Sidner
Ha scritto il Sep 08, 2014, 11:55
I neonati non possono parlare perché non devono rivelare i segreti del paradiso.
Pag. 140
Sidner
Ha scritto il Sep 02, 2014, 13:00
In verità, in verità vi dico: se il chicco di grano, caduto in terra, non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto.
Pag. 43

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi